Soldi dalla Russia: cosa rischia Salvini, accusato di finanziamento illecito alla Lega

Matteo Salvini è accusato di aver preso dei soldi dalla Russia per finanziare la Lega, in vista delle Europee. Ma il Vicepremier nega le accuse e promette di querelare chiunque dica il contrario.

Soldi dalla Russia: cosa rischia Salvini, accusato di finanziamento illecito alla Lega

Matteo Salvini avrebbe accettato dei soldi dalla Russia per finanziare la Lega in occasione delle elezioni europee, che lo hanno visto vincitore indiscusso. Le accuse provengono da un’inchiesta portata avanti da BuzzFeed, sito d’informazione americano, secondo il quale ci sarebbero diverse registrazioni audio e trascrizioni di conversazioni a riprova del fatto.

Ma il Vicepremier Salvini non ci sta, e si è difeso dalle accuse dichiarando di non aver mai accettato somme di denaro, a qualsiasi titolo, dalla Russia. Inoltre ha promesso di sporgere querela nei confronti di chiunque affermi il contrario.

Nel frattempo, sui Social network si sono già scatenate le polemiche di molti utenti che accusano il Ministro dell’Interno di “Alto tradimento”.

Matteo Salvini accusato di finanziamento illecito alla Lega: avrebbe accettato soldi dalla Russia

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini è stato accusato di aver illecitamente finanziato il suo partito, la Lega, grazie a dei soldi ricevuti da Mosca. Il denaro sarebbe stato utilizzato in occasione delle recenti elezioni europee, che hanno visto la Lega come vincitore assoluto rispetto agli altri partiti politici.

La notizia arriva dal sito americano Buzzfeed, che afferma la presenza di audio e trascrizioni di conversazioni in cui si evince l’accordo per la consegna del denaro. Per essere più precisi, al centro dell’inchiesta c’è il presidente dell’associazione indipendente Lombardia-Russia, Gianluca Savoini, il quale sarebbe l’artefice degli accordi.

Savoini, lo scorso ottobre, avrebbe partecipato ad un incontro con degli esponenti di Mosca per raggiungere un’accordo circa la somma necessaria a finanziare il partito, in vista delle elezioni. A riguardo, Buzzfeed ha assicurato di essere in possesso di frammenti di conversazione (pubblicati in via esclusiva sul sito ufficiale) che dimostrano l’esistenza dell’incontro.

Subito dopo la diffusione della notizia, Salvini ha reagito alle accuse dichiarando di non aver mai accettato un solo rublo dalla Russia, e negando le accuse di finanziamento illecito alla Lega. Il Vicepremier ha inoltre tentato di mettere a tacere la questione minacciando di querelare chiunque dica il contrario.

Cosa rischia Matteo Salvini per finanziamento illecito al partito?

Al momento le informazioni a disposizione sono ancora insufficienti per stabilire la fondatezza dei capi di accusa. Tuttavia, la procura di Milano ha appena aperto un’inchiesta per corruzione internazionale finalizzata all’illecito finanziamento della Lega.

Se le accuse fossero confermate, Salvini rischierebbe la reclusione da 6 mesi a 4 anni e una multa fino al triplo delle somme in questione.

Intanto sul web, in particolare su Twitter (il Social Network preferito da Salvini) spopola l’accusa di “Altro tradimento nei confronti dello Stato”, uno dei reati più gravi previsti dal nostro ordinamento, al pari del reato di “Attentato alla Costituzione.”

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Matteo Salvini

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.