Serie A: chi ha più risorse da investire nel calciomercato?

Alessandro Cipolla

27 Giugno 2019 - 15:40

condividi

Anche se ufficialmente deve ancora aprire i battenti, il calciomercato sta già infiammando questa estate già di per sé rovente in Italia: ecco i club di Serie A che hanno più risorse da spendere in questa sessione.

Ancora pochi giorni poi dal 1° luglio prenderà ufficialmente il via il calciomercato. A differenza dello scorso anno, quando terminò prima dell’inizio del campionato, in questa sessione estiva 2019 il gong suonerà la sera di lunedì 2 settembre.

Al momento quindi i club della nostra massima serie sono alle prese più con le inevitabili cessioni per sistemare i bilanci, emblematico il caso dell’Inter che deve mettere in cassa circa 45 milioni di plusvalenze, anche se non mancano le grandi trattative già imbastite.

Ma chi può spendere di più in Serie A durante questa finestra di calciomercato? Inutile sottolineare come sia sempre più ampia la forchetta che divide la potenza di fuoco delle grandi rispetto le cosiddette provinciali, ma ci sarebbero difficoltà anche per qualche big.

Calciomercato: chi può spendere di più in Serie A

Non parlando di cifre tangibili o riscontrabili, come può essere per esempio uno stipendio, non è facile stabilire in maniera precisa quale possa essere il budget di mercato a disposizione di ciascun club della prossima Serie A.

Di certo però ci sono indicazioni e rumors, anche se visti i vincoli del Fair Play Finanziario la quantità di soldi spendibili durante questa sessione di calciomercato sarà direttamente proporzionale a quanto si incasserà dalle cessioni.

In poche parole tutte le squadre con ogni probabilità hanno già stabilito fino a quanto potersi spingere negli acquisti, ma il budget potrà sempre aumentare in caso di cessioni specie se molto remunerative.

Detto questo se si dovesse stilare una sorta di classifica dei club della nostra massima serie con più liquidità per il calciomercato, senza dubbio in testa ci sarebbe la Juventus. A riguardo si parla di una cifra che potrebbe oscillare tra i 100 e i 120 milioni.

Chi si vocifera abbia un budget molto importante a disposizione questa estate è il Napoli, con i partenopei che sarebbero pronti a spendere fino a 100 milioni per cercare di colmare il gap con i bianconeri.

Nonostante il fiato sul collo da parte dell’Uefa, il fondo Elliott sarebbe pronto a tirare fuori 80 milioni per rinforzare la rosa del Milan a disposizione del nuovo mister Marco Giampaolo e provare a centrare così la qualificazione alla Champions.

Cifra un po’ più bassa invece, si parla di 75 milioni, quella che sarebbe nelle disponibilità dell’Inter. Da luglio i nerazzurri saranno pronti a scatenarsi sul mercato, ma per realizzare il grande colpo alla Lukaku occorrerà prima una cessione eccellente come quella di Icardi.

Chi alla faccia della sua proverbiale parsimonia avrebbe invece stanziato un budget elevato è Claudio Lotito, con la Lazio al netto di cessioni eccellenti (leggi Milinkovic-Savic) che avrebbe da spendere la bellezza di 65 milioni.

Restando sempre nella capitale è invece più complessa la situazione della Roma. Per i giallorossi infatti le trattative più importanti potrebbero essere in uscita invece che in entrata, con l’asticella dei 20 milioni massimi di spesa per un giocatore che difficilmente potrà essere superata.

Non si conosce una stima ma senza dubbio sarà importante il mercato dell’Atalanta, sicura della partecipazione alla prossima Champions League e che dopo aver blindato mister Gasperini ha già messo a segno il colpaccio Muriel.

Attende invece di conoscere il proprio destino il Torino che, in caso di una squalifica del Milan da parte dell’Uefa, prenderà parte ai preliminari della prossima Europa League e, di conseguenza, andrà ad adeguare la rosa al doppio impegno.

Il nuovo patron della Fiorentina Rocco Commisso ha dichiarato che i viola non hanno bisogno di soldi, anche grazie ai conti in ordine lasciati dai fratelli Della Valle, ma per il mercato molto dipenderà dalla partenza o la permanenza del gioiellino Federico Chiesa.

Come ormai tradizione si prevedono autentiche porte girevoli in casa Genoa e Sampdoria, con i due club ormai abituati a vendere un gran numero di giocatori in ogni sessione di mercato per acquistarne altrettanti.

Chi invece sembrerebbe avere un budget ambizioso, fino a 25 milioni, è il Parma che così come i cugini del Bologna hanno l’intenzione di fare un calciomercato importante puntellando le rispettive rose in ogni reparto per evitare così patemi di classifica come l’ultimo anno.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.