Scuola: per il rientro a settembre test sierologici a docenti e personale ATA

Scuola: per il rientro a settembre 1,2 milioni di test sierologici a docenti e personale ATA. Sarebbe questa la proposta del Cts gradita a Conte. Le linee guida per il prossimo anno scolastico in sicurezza ufficiali entro la settimana.

Scuola: per il rientro a settembre test sierologici a docenti e personale ATA

Scuola: per il rientro a settembre l’idea sarebbe quella di effettuare test sierologici su personale docente e ATA.

La procedura è quella prevista dal Comitato tecnico scientifico che ne avrebbe discusso nella giornata di ieri con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte anche alla presenza dei ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza.

La notizia della possibilità di test sierologici, 1,2 milioni, da parte dello Stato per tutto il personale docente e ATA, quindi non docente della scuola, secondo quanto riporta Agi sarebbe stata presa in modo favorevole dal Premier.

Si tratta del piano per il rientro a scuola in sicurezza a settembre, un piano che da indicazioni della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina prevede il rientro in un unico giorno sul territorio nazionale.

La proposta del Miur, come la stessa ministra ha annunciato, è quella del 14 settembre. Incontro domani con i sindacati per il rientro a scuola a settembre.

Scuola: per il rientro a settembre 1,2 milioni di test sierologici

Per il rientro a scuola a settembre potrebbero arrivare, da proposta del Cts, 1,2 milioni di test sierologici di competenza dello Stato per docenti e personale ATA.

Le mascherine sarebbero 2 milioni al giorno per il personale della scuola docente e non docente e che sarebbero tuttavia poche se dovessero essere garantite anche agli studenti. In questo caso infatti le mascherine diventerebbero 10 milioni almeno al giorno.

Se questa proposta dovesse davvero prendere corpo e comparire tra le linee guida per il rientro a scuola allora si seguirebbe la strada già tracciata dalla Regione Lazio. Il piano della Regione guidata da Zingaretti, come anche in Campania, si chiama “Scuola sicura” e prevede test sierologici da effettuare su docenti e personale ATA tra agosto e settembre.

Zingaretti stesso aveva presentato il piano con queste parole:

“Avevo personalmente chiesto al governo ma se non arriveranno risposte il Lazio farà autonomamente test sierologici a tutto il personale della scuola questo anche per garantire tranquillità alle famiglie e permettere un avvio sereno del nuovo anno scolastico.”

Se quanto anticipato verrà confermato per il rientro a scuola a settembre tutto il Paese potrebbe seguire l’esempio.

Scuola: linee guida per il rientro a settembre entro la settimana

Intanto le linee guida per il rientro a scuola a settembre dovrebbero essere rese note entro la settimana dal momento che la ministra Azzolina ha annunciato che i lavori sono in dirittura d’arrivo.

Mercoledì 24 infatti dovrebbe tenersi l’incontro con i sindacati mentre giovedì 25 con Regioni ed Enti locali. Il punto centrale è anche la definizione della data del primo giorno di scuola di settembre. La ministra rimarca la proposta del 14 settembre come data unica nazionale:

“In questi giorni è andato avanti il confronto con il Comitato tecnico scientifico del Ministero della Salute sulla riapertura delle scuole. Nelle prossime ore condivideremo le Linee guida con tutte le parti che hanno partecipato al tavolo di lavoro e giovedì le chiuderemo insieme a Regioni ed Enti locali. Le scuole riapriranno in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale. Per l’avvio del nuovo anno abbiamo già proposto la data del 14 settembre.”

Per avere certezze su come e quando si rientrerà a scuola nel prossimo anno scolastico occorrerà aspettare gli esiti dei vari incontri in questa settimana cruciale.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories