Reddito di emergenza 2021: pagamento solo dopo il 15 agosto. Ecco per chi

Teresa Maddonni

11 Agosto 2021 - 16:10

condividi

Il pagamento del reddito di emergenza per le 4 mensilità 2021 per alcuni aspiranti beneficiari potrà avvenire solo dopo il 15 agosto e comunque dopo l’avvio delle elaborazioni dell’INPS.

Reddito di emergenza 2021: pagamento solo dopo il 15 agosto. Ecco per chi

Il pagamento del reddito di emergenza 2021 arriva solo dopo il 15 agosto, ma non per tutti.

Il reddito di emergenza è stato prorogato nuovamente per l’anno in corso dal decreto Sostegni bis, ora convertito dalla legge n.106/2021, dal mese di giugno fino a settembre, per un totale di quattro mensilità.

Il reddito di emergenza, introdotto con il perdurare della pandemia nel 2020 come aiuto per le famiglie in maggiore difficoltà, è stato rinnovato per ben due volte nel 2021, la prima con il decreto Sostegni di marzo.

L’importo può variare e andare dai 400 agli 800 euro a seconda della composizione del nucleo familiare (840 se presente un disabile). Nel 2021 l’importo viene incrementato, per chi vive in affitto, di un dodicesimo del canone di locazione.

Il pagamento del reddito di emergenza potrà avvenire a partire dalla prossima settimana per le domande inviate tra il 1° e il 31 luglio 2021, termine ultimo per fare domanda per ottenere le quattro mensilità. A confermarlo è l’INPS rispondendo agli utenti che sui canali ufficiali social chiedono indicazioni sulle date di accredito.

Reddito di emergenza 2021: ecco per chi arriva il pagamento dopo il 15 agosto

Il pagamento del reddito di emergenza 2021 dalla seconda metà del mese di agosto è previsto solo per alcuni beneficiari che hanno fatto domanda tra il 1° e il 31 luglio.

Proprio in concomitanza della scadenza del 31 luglio l’INPS aveva pubblicato un tweet nel quale ricordava ai potenziali beneficiari di provvedere alla domanda e sempre in quell’occasione il dibattito si è infiammato.

Molti utenti che hanno fatto domanda per ottenere il reddito di emergenza hanno chiesto quando sarebbero state pagate le mensilità di giugno, luglio, agosto e settembre.

INPS ha così comunicato che il pagamento per le quattro mensilità del reddito di emergenza, per chi ha fatto richiesta tra il 1° e il 31 luglio 2021, avverrà dopo la metà di agosto.

INPS infatti ha specificato che quelle stesse domande saranno elaborate dopo il 15 agosto e il pagamento quindi dovrebbe avvenire, in caso di esito positivo, nelle settimane successive.

Per la fine di agosto quindi immaginiamo che molti beneficiari del reddito di emergenza, che si trovano nella condizione di cui abbiamo detto, possano ottenere l’accredito. Agosto come sappiamo è un mese di ferie quindi potrebbe anche volerci più del solito.

Pagamento reddito di emergenza 2021: ecco come avviene

Il pagamento del reddito di emergenza arriverà quindi a breve per le domande di luglio, ma solo dopo il 15 agosto, laddove proprio dal 16 si cominceranno a elaborare le domande.

Ricordiamo che il pagamento del reddito di emergenza avviene con diverse modalità sulla base della preferenza espressa in fase di domanda e quindi con:

  • bonifico bancario/postale;
  • accredito su Libretto postale;
  • bonifico domiciliato (pagamento in contanti presso gli sportelli di Posta Italiane S.p.A.).

INPS tuttavia ha specificato che per il pagamento del reddito di emergenza non è garantito che tutti i beneficiari possano ricevere il messaggio che anticipa l’accredito.

Quello che i beneficiari potenziali del reddito di emergenza che hanno inviato la domanda possono fare è solo aspettare.

Iscriviti a Money.it