Reddito di cittadinanza con ISEE rinnovato a marzo: il pagamento quando arriva?

Teresa Maddonni

23 Aprile 2021 - 17:19

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Reddito di cittadinanza: alcuni beneficiari hanno rinnovato l’ISEE a marzo per il 2021 in ritardo di due mesi rispetto alla scadenza di gennaio. Il pagamento quando arriva per le mensilità sospese?

Reddito di cittadinanza con ISEE rinnovato a marzo: il pagamento quando arriva?

Reddito di cittadinanza: con l’ISEE rinnovato a marzo quando arriva il pagamento? Molti beneficiari del reddito di cittadinanza potrebbero porsi questo quesito dal momento che la prossima settimana è previsto il pagamento di aprile.

Non stiamo parlando del rinnovo del reddito di cittadinanza allo scadere delle 18 mensilità, né tanto meno dei nuovi beneficiari che hanno fatto domanda per ottenere il reddito di cittadinanza a marzo per la prima volta.

Parliamo dei vecchi beneficiari che non hanno rinnovato l’ISEE entro la scadenza prevista del 31 gennaio 2021, azione necessaria per continuare a percepire il reddito di cittadinanza nell’anno corrente e che non hanno provveduto neanche a febbraio.

Costoro hanno provveduto a rinnovare l’ISEE a marzo e pertanto il reddito di cittadinanza è stato loro sospeso per due mensilità non percependo così la ricarica né a febbraio né il mese scorso.

Sospensione significa tuttavia che il pagamento delle due mensilità di febbraio e marzo del reddito di cittadinanza viene recuperato, ma quando arriva?

Reddito di cittadinanza con ISEE rinnovato a marzo: quando viene pagato?

Il beneficiario del reddito di cittadinanza che ha rinnovato l’ISEE a marzo 2021 ha subito la sospensione del pagamento del sussidio per due mesi: a febbraio e a marzo.

Il reddito di cittadinanza viene pertanto sbloccato e recuperato non appena viene rinnovato l’ISEE, ma non nell’immediato. Non si tratta, come INPS ha più volte fatto sapere, di decadenza, ma di un congelamento delle mensilità del reddito di cittadinanza che poi vengono recuperate.

Coloro ai quali il reddito di cittadinanza è stato sospeso a febbraio e che hanno rinnovato l’ISEE nello stesso mese, comunque in ritardo rispetto alla scadenza del 31 gennaio, hanno ricevuto la mensilità di febbraio sospesa entro la metà del mese di marzo ed entro il 27 dello stesso mese la rata ordinaria. E coloro che hanno rinnovato l’ISEE a marzo?

La mensilità sospesa relativa al mese di febbraio, come molti beneficiari testimoniano, è stata pagata da INPS entro la metà del mese successivo, quindi entro la metà del mese di aprile. E la mensilità sospesa relativa al mese di marzo quando viene pagata? Con la rata ordinaria di aprile? Al momento non è chiaro, ma le ipotesi sono due.

Ammesso che i beneficiari del reddito di cittadinanza con ISEE rinnovato a marzo 2021 abbiano recuperato la prima mensilità di febbraio sospesa entro la metà di aprile con la ricarica della carta RdC, il recupero della seconda mensilità sospesa relativa al mese di marzo potrebbe avvenire in due modi:

  • la quota di reddito di cittadinanza di marzo viene pagata entro il 27 del mese di aprile e comunque non oltre il 30 (la prossima settimana). La rata di aprile poi viene pagata entro la metà del mese di maggio e il pagamento della mensilità relativa al mese di maggio entro la fine del mese stesso rientrando così a regime;
  • la mensilità di marzo sospesa viene pagata insieme alla ricarica del reddito di cittadinanza di aprile la prossima settimana (doppia ricarica).

INPS al momento non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali sulla questione, queste sono ipotesi avanzate sulla base del meccanismo presentato dall’Istituto per il recupero della mensilità sospesa di febbraio del reddito di cittadinanza. I beneficiari che hanno rinnovato l’ISEE a marzo 2021 e hanno dubbi possono in ogni caso contattare la sede territoriale di INPS competente per delucidazioni eventuali.

Reddito di cittadinanza: chi deve attendere il prossimo mese per la ricarica

Il reddito di cittadinanza dovrebbe essere pagato quindi la prossima settimana in ogni caso a chi ha rinnovato l’ISEE a marzo 2021, ma c’è chi al contrario deve attendere il prossimo mese, vale a dire la metà del mese di maggio. Stiamo parlando nel dettaglio:

  • di coloro che hanno terminato le prime 18 mensilità del reddito di cittadinanza a marzo e ad aprile hanno fatto richiesta di rinnovo con la sospensione della ricarica;
  • di coloro che hanno fatto richiesta per il reddito di cittadinanza nel mese corrente.

Tutti i beneficiari possono tuttavia ottenere informazioni e capire quando viene pagato il reddito di cittadinanza accedendo alla propria area riservata sul sito di INPS con SPID, CIE o CNS. Dal 1° ottobre INPS non rilascia più nuovi PIN.

Per il reddito di cittadinanza si possono controllare nel dettaglio tre voci:

  • ultima elaborazione;
  • invio disposizione a Poste;
  • rendicontazione Poste.

Tra le prime due fasi passano solitamente due giorni, mentre l’invio delle disposizioni a Poste Italiane per il pagamento da parte di INPS e il pagamento stesso avvengono tendenzialmente nella stessa data stabilita.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories