Prodi sul MES: ecco perché ormai non possiamo rifiutarlo

Le dichiarazioni di Prodi sul MES: perché ormai non possiamo più rifiutarlo secondo l’ex premier

Prodi sul MES: ecco perché ormai non possiamo rifiutarlo

Anche Romano Prodi è tornato a parlare di MES ed eurobond e lo ha fatto nel corso di un intervento a L’Aria che tira su La7.

Le dichiarazioni dell’ex premier si sono inserite in un dibattito ormai piuttosto ampio sul fondo salva-Stati, tornato sulle prime pagine dei quotidiani in occasione delle ultime decisioni dell’UE.

Nell’eurogruppo della scorsa settimana, gli Stati membri hanno trovato un accordo di base e hanno aperto alla possibilità di attivare un MES senza condizioni. Per Prodi, se l’Italia rifiuterà questo nuovo impianto non farà che indebolire la propria posizione.

Prodi sul MES: perché così non possiamo rifiutarlo

Nel corso del suo intervento in diretta, Prodi ha ricordato come l’Italia abbia ottenuto delle concessioni decisamente migliori rispetto a quelle precedenti. Il riferimento è alla decisione dell’Eurogruppo di varare un MES senza condizionalità per le spese sanitarie legate al coronavirus.

Prima il fondo salva-Stati era inaccettabile, ma oggi le condizioni tanto criticate sono state eliminate e sono stati messi a disposizione circa 30 miliardi per la sanità. “Ma come facciamo a dire no?”, si è chiesto Prodi.

A sua detta, l’Italia non dovrebbe aggrapparsi alla terminologia. Quello attuale è infatti un Meccanismo diverso rispetto a quello precedente.

“Se il MES viene accettato dalla Spagna e dal Portogallo e non da noi, ci mettiamo in una posizione debolissima nelle trattative,”

ha dichiarato Prodi, aggiungendo:

“Non è mica una gran cosa, però è un prestito a bassissimo tasso di interesse, a lunghissimo periodo...Di 30 miliardi più o meno.”

Per l’ex premier, se l’Italia non accetterà questo MES senza condizioni indebolirà la propria posizione anche nella trattativa sugli eurobond, giudicati l’indispensabile punto di arrivo per avere una moneta perfetta.

“Quando la moneta esiste in modo completo e totale con tutti i suoi effetti debbono esserci anche titoli pubblici, di debito pubblico.”

Anche per approfondire il discorso degli eurobond l’Italia dovrà accettare il MES senza condizioni. Altrimenti la posizione del Belpaese non farà che indebolirsi per Prodi.

Iscriviti alla newsletter

1 commento

foto profilo

daniele • 5 mesi fa

TSO in RSA!

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1285 voti

VOTA ORA