Prenotazione vaccino Covid con Poste Italiane: cos’è e come funziona

Martino Grassi

01/04/2021

04/04/2021 - 17:01

condividi

Alcune Regioni italiane hanno scelto di utilizzare la piattaforma sviluppata dalle Poste per gestire le prenotazioni del vaccino contro il Covid-19. Ecco come funziona e da quando sarà disponibile.

Prenotazione vaccino Covid con Poste Italiane: cos'è e come funziona

La prenotazione del vaccino contro il Covid-19 può essere fatta anche attraverso Poste Italiane. L’azienda dei servizi postali ha infatti messo a disposizione una software completamente gratuito e semplice per richiedere la somministrazione dell’antidoto, che si unisce ad altri modi analogici.

Al momento hanno scelto di sfruttare questo sistema per gestire le prenotazioni e i richiami, solamente 6 Regioni (Lombardia, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Marche e Sicilia) ma non si esclude l’adesione di altre nel corso delle settimane. Si tratta di un software completamente gratuito e semplice. Cos’è e come funziona la piattaforma delle Poste per la prenotazione dei vaccini? Ecco tutto quello che occorre sapere per chi vuole vaccinarsi.

Come prenotare il vaccino con Poste Italiane

Poste Italiane offre diverse modalità con cui le persone appartenenti alle categorie previste dal Piano Nazionale possono effettuare la prenotazione del vaccino in modo tale da rispondere alle diverse esigenze. Vediamo dunque come fare:

  • Il primo modo per prenotare il vaccino con Poste Italiane è attraverso il portale dedicato. Una volta entrati nel sito internet si dovrà inserire il codice fiscale e il numero di tessere sanitaria della persona che dovrà ricevere l’antidoto.
  • La prenotazione del vaccino può essere fatta anche attraverso un call center, pensato proprio per chi ha meno dimestichezza con la tecnologia. In questo caso, i residenti nelle Regioni che hanno aderito all’iniziativa dovranno chiamare il numero verde 800.009.966 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18) e parlare direttamente con l’operatore.
  • La prenotazione può essere effettuata anche negli sportelli Atm Postamat, recandosi in quello più comodo, e anche in questo caso sarà necessario inserire i dati della tessera sanitaria e seguire le indicazioni.
  • L’ultimo modo per prenotare il vaccino è tramite il postino. Sul sito di Poste è infatti possibile leggere che “Il portalettere, attraverso l’apposita funzione “prenotazione vaccini” sviluppata per il dispositivo palmare, già in dotazione per il servizio di recapito, verificherà gli slot disponibili in base al CAP. Il sistema informatico si interfaccerà direttamente con le disponibilità sul territorio e, in base alle richieste evase ovvero alle sessioni di vaccinazioni disponibili per provincia, selezionerà gli slot ancora disponibili”. Una volta conclusa la procedura “il portalettere procederà alla stampa e alla consegna del codice QR con i dati della prenotazione che il cliente riceverà anche via sms”.

Dove fare il vaccino

Sempre attraverso il portale di Poste Italiane si potrà vedere anche quali sono i centri vaccinali in cui è possibile ricevere la somministrazione del vaccino. Dopo l’accesso sarà possibile scegliere il punto vaccinale più comodo, e stabilire il giorno e l’ora in cui vaccinarsi selezionandolo tra quelli disponibili.

Il servizio per la prenotazione del vaccino di Poste Italiane permette anche le modifica e la cancellazione dell’appuntamento fissato in precedenza.

Iscriviti a Money.it