Prenotazione vaccino Covid Lombardia: come fare, dove andare e chi può farlo

Martino Grassi

24/05/2021

24/05/2021 - 16:50

condividi

Come funziona la prenotazione del vaccino Covid in Lombardia? Ecco come fare, dove andare e il calendario di chi può farlo.

Prenotazione vaccino Covid Lombardia: come fare, dove andare e chi può farlo

Come prenotare il vaccino Covid? Anche la Lombardia ha adottato un nuovo canale di prenotazione del vaccino contro il Covid-19: dal 2 aprile è disponibile la piattaforma delle Poste per tutti i cittadini aventi diritto alla somministrazione. Attraverso la nuova piattaforma prenotare il vaccino Covid in Lombardia sarà più semplice.

Al momento la Lombardia è una delle regioni che ha somministrato più dosi di antidoto, adesso si procede con la somministrazione al personale scolastico, Over 40 (compresi i nati nel 1981), i soggetti estremamente vulnerabili, i portatori di disabilità grave e i soggetti di età 59-16 anni con esenzione per patologia (nati tra 1962 e il 2005). La platea degli aventi diritto al vaccino sarà poi estesa ulteriormente, fino a quando, a partire dal 2 giugno, tutti potranno prenotarsi per la prima dose.

Vediamo quindi quali sono tutte le modalità di prenotazione del vaccino in Lombardia, come funziona la piattaforma delle Poste, quali categorie di cittadini possono aderire alla campagna e come si svolgono le somministrazioni.

Come prenotare vaccino Covid in Lombardia: tutti i modi

In Lombardia è possibile prenotare il proprio vaccino contro il Coronavirus mediante diverse modalità. La prenotazione può essere fatta attraverso il canale preferito e più comodo per i cittadini e sarà necessario solamente il numero della Tessera Sanitaria e il codice fiscale. Vediamo quindi come prenotare in Lombardia.

Prenotazione vaccino Online

Il modo più semplice per prenotare il vaccino Covid in Lombardia è attraverso l’apposito sito web. Una volta entrati nel portale si dovranno inserire il numero della Tessera Sanitaria e il Codice Fiscale selezionando il consenso al trattamento dei tuoi dati personali. A questo punto si dovrà inserire la Provincia, il Comune e il CAP per individuare il centro vaccinale più vicino. Successivamente si dovrà inserire il numero di cellulare su cui si vuole ricevere la conferma con i dati della prenotazione, oltre che la data di nascita.

Si potrà quindi scegliere la data e l’orario che si preferisce, in base a quelli disponibili mostrati dal sistema. Una volta fatto ciò si dovrà premere su “conferma”. Il sito chiederà di inserire un codice ricevuto tramite SMS, una volta compiuta anche questa azione sarà possibile vedere tutti i dettagli della tua prenotazione ed eventualmente stampare un promemoria.

Prenotazione vaccino alle Poste

La prenotazione del vaccino Covid in Lombardia può essere fatta anche presso i Postamat Poste Italiane della regione seguendo le indicazioni che compaiono sullo schermo. Sarà necessario avere a portata di mano la Tessera Sanitaria (in corso di validità) e il cellulare. In questo caso si dovranno seguire alcuni semplici passaggi:

  1. recarsi al Postamat e premere il tasto 6 per cominciare
  2. inserire la Tessera Sanitaria in corso di validità
  3. inserire il CAP di residenza
  4. inserire il numero del tuo cellulare
  5. scegliere dalla lista un appuntamento disponibile
  6. confermare l’appuntamento inserendo il codice numerico ricevuto tramite SMS
  7. visualizzare il riepilogo dell’appuntamento. Si riceverà anche un SMS con i dati della prenotazione
  8. ritirare il promemoria cartaceo

Prenotazione vaccino con Call Center

Per prenotare il vaccino attraverso il Call Center sarà sufficiente telefonare al numero gratuito 800 894 545, e seguire le indicazioni dell’operatore.

Prenotazione vaccino con portalettere

In Lombardia anche i portalettere possono effettuare le prenotazioni del vaccino Covid a nome dei cittadini. Anche in questo caso la procedura è completamente gratuita, ma può essere effettuato solamente dai portalettere di Poste Italiane. Ecco quali sono i passaggi da seguire:

  • fornire Provincia, Comune e CAP di residenza
  • fornire il numero del tuo cellulare
  • fornire i il Codice Fiscale
  • scegliere dalla lista un appuntamento disponibile
  • confermare l’appuntamento scelto
  • a questo punto il portalettere rilascerà una ricevuta cartacea con il riepilogo dei dati della prenotazione
  • verrà inviato anche un SMS con i dati della prenotazione

Vaccino Covid Lombardia: chi può prenotarsi e calendario

Al momento la Lombardia ha aperto la vaccinazione solamente ad alcune categorie di cittadini, ma dalle prossime settimane tutti potranno richiedere l’antidoto contro il Covid 19. Nella prima fase della vaccinazione solamente gli operatori sanitari e i residenti delle Rsa hanno potuto ricevere il vaccino, la platea degli aventi diritto è stata poi man mano ampliata. Ecco qual è il calendario che seguirà la Regione:

  • dal 18 marzo 2021 i cittadini “estremamente vulnerabili”.
  • dal 2 aprile i cittadini di età compresa tra i 79 e i 75 anni.
  • dall’8 aprile la campagna di vaccinazione è estesa anche ai cittadini appartenenti alla fascia di età 74 - 70 anni.
  • dal 9 aprile sono stati inclusi anche i cittadini in condizioni di «estrema vulnerabilità» e le persone con disabilità grave ai sensi della L. 104/92, art. 3 comma 3.
  • dal 19 aprile la vaccinazione è stata aperta anche i cittadini appartenenti alla fascia di età 69 - 65 anni.
  • dal 22 aprile la campagna vaccinale è aperta anche i cittadini appartenenti alla fascia di età 64 - 60 anni.
  • dal 28 aprile la prenotazione è stata aperta anche i cittadini con esenzione per patologia di età compresa tra i 50 e i 59 anni, e dal 1° maggio la campagna è estesa anche ai soggetti con patologia di età compresa tra i 16 e i 49 anni.
  • dal 10 maggio la piattaforma di prenotazione è accessibile anche ai cittadini di età compresa tra i 50 e i 59 anni.
  • il personale scolastico docente e non docente è stato incluso dal 13 maggio.
  • i cittadini con età compresa tra i 40 e i 49 anni si sono potuti prenotare dal 20 maggio.
  • dal 27 maggio saranno inclusi i cittadini di età compresa tra i 30 e i 39 anni.
  • dal 2 giugno tutti i cittadini che rientrano nella fascia di età 16-29 anni potranno richiedere un appuntamento per ricevere il vaccino.

Vaccino covid per gli insegnanti: come funziona

Dal 13 maggio 2021, il portale per prenotare il vaccino Covid in Lombardia è stato aperto anche al personale scolastico docente e non docente ed in particolare a coloro che avevano manifestato la propria adesione attraverso la piattaforma entro il 13 aprile, ma che non avevano ancora ricevuto la prima dose del vaccino e a coloro che non avevano ancora aderito alla campagna di vaccinazione, ma i cui dati erano già presenti nelle liste trasmesse dal Ministero dell’Istruzione o attraverso i canali dedicati.

Prima di ricevere il vaccino, questa categoria di cittadini, dovrà esibire l’autocertificazione con cui si dichiara di appartenere alla categoria “Personale scolastico”. Il personale scolastico che ha già fatto la prima dose del vaccino riceverà un sms con l’indicazione della sede, luogo e orario dell’appuntamento per la seconda dose, che non è modificabile. Nel caso in cui l’appuntamento corrisponda con sessioni di esame di stato o scrutini, sarà possibile chiedere un cambio di data contattando il numero verde 800 894 545 che fornirà un nuovo appuntamento.

Vaccino Covid Lombardia a domicilio

I cittadini non deambulanti che intendono aderire alla campagna vaccinale, ma non sono in grado di spostarsi in autonomia e non possono essere accompagnati al centro vaccinale, possono rivolgersi direttamente al proprio medico curante che si occuperà in prima persona della prenotazione.

Le persone impossibilitate a presentarsi sul luogo della somministrazione potranno richiedere l’infusione presso il proprio domicilio .

Vaccino Covid Lombardia per i soggetti fragili

La Regione Lombardia ha fissato una data di partenza delle vaccinazioni dei soggetti più fragili: mentre dal 6 aprile inizieranno ad essere pianificati i primi appuntamenti, dal 15 aprile prenderanno il via le somministrazioni vere e proprie. Non è necessario effettuare alcuna prenotazione: i soggetti interessati, identificati sulla base di liste dei titolari della legge 104, verranno contattati telefonicamente per fissare un appuntamento.

I cittadini che non risultano tra le liste delle Asl fornite dall’Inps, ma che sono titolari della legge 104, potranno rivolgersi direttamente al medico di Medicina Generale o eventualmente al “vax manager”, il referente per le vaccinazioni.

Si potranno indicare fino a un massimo di tre caregiver o accompagnatori conviventi con il soggetto fragile che potranno ricevere il vaccino lo stesso giorno, se muniti di apposita autocertificazione.

Vaccino Covid Lombardia: dove andare

Una volta effettuata la prenotazione della prima dose del vaccino contro il Covid-19 occorre recarsi presso il luogo scelto per la somministrazione muniti di tessera sanitaria e ricevuta della prenotazione. Effettuata la prima dose verrà prenotato in automatico un appuntamento per l’iniezione della seconda dose nella medesima sede. I vaccinati con entrambe le dosi verranno registrati presso l’anagrafe. Chi ha ricevuto entrambe le dosi di vaccino, completando quindi il ciclo vaccinale potrà ricevere anche il green pass.

Attualmente la Regione ha messo a disposizione numerosi centri vaccinali su tutto il territorio, ma l’obiettivo è quello di introdurre almeno 76 centri massivi attraverso i quali implementare le somministrazioni. “Tutti questi centri saranno aperti dalle 8 alle 20”, ha spiegato Guido Bertolaso. Si tratterà di “veri e propri hub vaccinali: in questi centri massivi ci saranno anche linee per i medici di famiglia, che potranno vaccinare lì i loro assistiti o altri cittadini”, ha concluso.

Iscriviti a Money.it