Pokémon Home: prezzo, come funziona e come trasferire i Pokémon

Pokémon Home è disponibile al download: ecco come funziona, quanto costa, i prezzi dell’abbonamento Premium e come trasferire i Pokémon da Nintendo 3DS a Spada e Scudo su Switch.

Pokémon Home: prezzo, come funziona e come trasferire i Pokémon

Pokémon Home è ora disponibile al download per iOS e Android: l’app che permette di trasferire i Pokémon dei vecchi giochi per Game Boy, Nintendo DS e 3DS in Spada e Scudo su Nintendo Switch dietro al pagamento di un abbonamento. Ma come funziona, quanto costa abbonarsi e come avviene il trasferimento dei Pokémon sui giochi di ultima generazione?

L’applicazione è scaricabile dal 12 febbraio 2020 e sostituirà, di fatto, la Banca Pokémon, con nuovo servizio premium a pagamento, permettendo di portare su Nintendo Switch tutti i Pokémon catturati in precedenza in giochi come Rosso, Blu, Giallo, Rubino, Zaffiro, Smeraldo, Nero e Bianco e molti altri.

Il passaggio di testimone dalla Banca Pokémon a Pokémon Home avviene attraverso un servizio in abbonamento annuale su Nintendo 3DS e 2DS, che consentirà di ottenere su Pokémon Spada e Scudo alcune delle creature più amate dai giocatori (che spesso vengono trasportate da anni di generazione e generazione).

Pokémon Home: quanto costa e prezzo abbonamento Premium

Pokémon Home avrà due versione differenti, una standard e una Premium a pagamento.

Se si possiede il servizio Premium si potranno spostare Pokémon dai titoli per Nintendo 3DS a Pokémon Home, utilizzando la stessa Banca Pokémon: questa operazione sarà univoca e le creature trasferite non potranno poi essere riportate al precedente database.

L’abbonamento Premium a Pokémon Home potrà essere acquistato attraverso il Nintendo eShop, che è associabile anche a un account PayPal, e prevede diverse tipologie e prezzi tra cui abbiamo:

  • 1 mese (30 giorni) a 2,99 euro
  • 3 mesi (90 giorni) a 4,99 euro
  • 12 mesi (365 giorni) a 15,99 euro.

Per celebrarne l’uscita, la Banca Pokémon e il Pokétrasferitore verranno resi gratuiti per un mese. Si potranno spostare i mostriciattoli dai vecchi giochi utilizzando i due strumenti che, normalmente, hanno un costo di 4,99 euro all’anno.

Pokémon Home: caratteristiche e vantaggi dell’abbonamento Premium

Abbonarsi a Pokémon può rappresentare una spesa ingente, ma ricca di vantaggi. Gli allenatori esperti potranno infatti godere delle caratteristiche uniche dell’abbonamento:

Pokémon Home differenzeAbbonamento StandardAbbonamento Premium
Trasferimento Pokémon dalla Banca Pokémon Non disponibile Disponibile
Numero di Pokémon depositabili 30 Pokémon 6000 Pokémon
Numero di Pokémon depositabili nel GTS in una sola volta 1 3
Scambio di gruppo Unirsi a uno scambio Unirsi a uno scambio e organizzarlo
Sistema di valutazione Non disponibile Disponibile

I vantaggi di abbonarsi a Pokémon Home, nonostante un prezzo che potrebbe facilmente far storcere il naso agli utenti, sono diverse:

  • il Pokédex nazionale, sempre consultabile e completo di tutte le creature ordinate dalla prima all’ottava generazione
  • i doni segreti, ottenibile attraverso l’app mobile e pronti per essere poi trasferiti in Pokémon Home
  • il sistema di valutazione, che permette di identificare gli IV, le caratteristiche e la forza dei tuoi Pokémon
  • la tua Home, per avere sempre a portata di mano tutte le informazioni e gli eventi su giochi collegati a Pokémon Home, con tante opzioni di personalizzazione come gli adesivi.

A questi si aggiungono anche la possibilità di tenere sotto controllo le lotte Pokémon per chi fosse interessato al competitivo, o in alternativa ottenere punti speciali utilizzando i due servizi (che potranno poi essere utilizzati nei giochi come punti PL.

Pokémon Home Download: come scaricarlo

Essendo disponibile su tre differenti piattaforme, Pokémon Home è scaricabile da smartphone e tablet attraverso Google Play Store (Android) e App Store (iOS).

La terza applicazione disponibile sarà quella per Nintendo Switch, scaricabile invece attraverso il Nintendo eShop.

Ecco di seguito i link diretti per il download:

Pokèmon Home: differenze tra la versione mobile e Switch

Due servizi differenti implicano funzioni differenti: la versione mobile rende infatti più semplice gestire le informazioni relative alle creature catturate e trasferite, mentre quella presente all’interno di Nintendo Switch è decisamente più pratica. Cosa può fare l’una e l’altra? Ve lo spieghiamo in questa tabella riassuntiva.

Pokémon Homeapp per iOS e Androidapp per Nintendo Switch
Trasferimento da Pokémon: Let’s Go, Pikachu! e Pokémon: Let’s Go, Eevee! No
Trasferire Pokémon con Pokémon Spada e Pokémon Scudo No
Trasferire Pokémon con la Banca Pokémon
Sistema di valutazione
Scambiare Pokémon No
Ricevere Doni Segreti No
Controllare dati delle lotte No
Controllo notifiche No
Convertire punti Pokémon HOME in Punti Lotta (PL) No

Pokémon Home: come scambiare i Pokémon

Pokémon Home presenta diverse tipologie di scambio che rendono l’app molto di più rispetto a un semplice contenitore cloud di Pokémon.

Attraverso l’app sarà infatti possibile scambiare i Pokémon catturati in qualsiasi momento, ovunque vi troviate. Per farlo abbiamo diverse opzioni:

  • lo scambio prodigioso, ovvero il classico scambio di tipo casuale, anche quando l’app non è aperta. Una volta inviata la propria creatura è sufficiente attendere l’avvenimento effettivo dello scambio, che nella versione Premium può avvenire anche con più Pokémon alla volta
  • il GTS, ovvero il ritorno del Global Trade System. Con questa opzione è possibile specificare quale creatura si desidera ottenere in cambio del Pokémon di turno offerto, specificando varie caratteristiche e requisiti. Una volta inviato il proprio Pokémon bisognerà solo attendere che lo scambio vada a buon fine
  • lo scambio di gruppo, consente di creare un gruppo virtuale e scambiare Pokémon con i soli utenti selezionati. Si possono formare gruppi fino a 20 persone ma non conoscere quale Pokémon si riceverà fino allo scambio. Se hai un abbonamento Premium, potrai creare il gruppo mentre in caso contrario solo accedervi
  • lo scambio con amici, che consente di scambiare i Pokémon con altri utenti una volta diventati amici su Pokémon Home (come in una sorta di social network).

Pokémon Home: come trasferire i Pokémon in Spada e Scudo

In attesa dell’uscita ufficiale di Pokémon Home tempo fa un utente su Reddit aveva raffigurato il ciclo completo dei trasferimenti in Pokémon sulle varie console, Nintendo Switch compresa.

Il funzionamento è semplice: per il passaggio dei Pokémon di vecchia generazione a Switch, attraverso Pokémon Home, si renderà necessario essere in possesso non solo di un Nintendo 3DS o 2DS ma anche di un iscrizione attiva alla Banca Pokémon.

Il servizio, scaricabile dal Nintendo eShop su 3DS e 2DS, permette di operare i trasferimenti necessari a fronte di un’iscrizione dalla durata di 12 mesi al costo di 5 euro.


Lo schema di funzionamento di Pokémon Home

Se la vostra sottoscrizione non è attiva, sarete costretti a rinnovarla per poter trasferire le vostre creature (salvo sfruttando il mese gratis offerto da Nintendo).

Come si fa? Per prima cosa, bisogna sottolineare che ogni gioco prevede una dinamica e una modalità di trasferimento differente dall’altra: per i titoli usciti su Game Boy (Pokémon Rosso, Blu, Giallo, Oro, Argento e Cristallo) e Game Boy Advance (Pokémon Rubino, Zaffiro, Smeralgo, Rosso Fuoco e Verde Foglia) bisogna operare un primo trasferimento su Nintendo DS (quindi su Pokémon Diamante/Perla/Platino, Heart Gold/Soul Silver, Bianco Nero/Bianco Nero 2) a meno che non li abbiate riacquistati per la Virtual Console su Nintendo 3DS.

Questi ultimi titoli dovranno a loro volta far riferimento alla Banca Pokémon disponibile sulle console Nintendo 2DS e 3DS, a cui si aggiungono i titoli di nuova generazione che già permettevano di sfruttare il servizio: X e Y, Rubino Omega e Zaffiro Alfa, Sole/Luna e Ultra Sole e Ultra Luna.

Da questi si arriverà quindi a Pokémon Home e ai titoli di nuova generazione come Pokémon Let’s Go Pikachu e Let’s Go Eevee, Pokémon Go e Pokémon Spada e Scudo che godono dell’integrazione nativa all’app. Di seguito lo schema ufficiale:

È ovviamente scontato che i Pokémon trasferiti a Home non potranno più tornare nei rispettivi giochi di provenienza, a eccezion fatta per Spada e Scudo, che godranno invece della possibilità di utilizzare Pokémon Home come box aggiuntivo per quest’ultimi titoli e per gli altri in arrivo in futuro su Nintendo Switch.

Ti potrebbe interessare Pokémon Spada e Scudo DLC: uscita, prezzo e contenuti del Pass d’espansione

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories