Pensione quota 100 è possibile a 59 anni con 41 anni di contributi?

Lorenzo Rubini

1 Aprile 2021 - 18:16

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La pensione quota 100 non richiede solo la somma dei contributi con l’età! Vediamo il pensionamento a 59 anni con 41 anni di contributi.

Pensione quota 100 è possibile a 59 anni con 41 anni di contributi?

Molti lavoratori, erroneamente, credono che è possibile centrare la pensione con la quota 100 soltanto raggiungendo il numero 100 dalla somma dell’età più i contributi. Ma non è propriamente così perché la quota in questione è 100 sono a 62 anni per chi ha almeno 38 anni di contributi.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Salve, ho 59 anni con 41 anni di contributi, ho 52 settimane prima dei 18anni quindi sono un precoce, posso già andare in pensione con questa quota 100?”.

Pensione quota 100 o quota 41?

Purtroppo la quota 100 mette dei paletti ben precisi a chi vuole andare in pensione: serve aver compiuto i 62 anni di età ed aver maturato almeno 38 anni di contributi per avere diritto alla quiescenza, e bisogna raggiungere entrambi i requisiti entro il 31 dicembre 2021, prima della scadenza della misura.

Nel suo caso, quindi, il pensionamento con la quota 100 non è possibile visto che ha solo 59 anni. Essendo un lavoratore precoce, però, potrebbe aver diritto a pensionarsi con la quota 41 che, indipendentemente dall’età, richiede il raggiungimento dei 41 anni di contributi.

Per richiedere la quota 41 è necessario rientrare nei lavoratori precoci, ovvero coloro che hanno maturato almeno 12 mesi di contributi prima del compimento dei 19 anni di età, ma è necessario anche appartenere ad uno dei profili di tutela.

Possono accedere alla quota 41:

  • lavoratori disoccupati a seguito di licenziamento che hanno terminato di fruire da almeno 3 mesi dell’intera Naspi spettante
  • lavoratori con invalidità pari o superiore al 74%
  • lavoratori che assistono, al momento della domanda, da almeno 6 mesi un familiare convivente con grave invalidità ai sensi della legge 104
  • lavoratori usuranti e gravosi.

Se non rientra in uno di questi profili, purtroppo, per il pensionamento dovrà attendere di maturare i 42 anni e 10 mesi di contributi necessari agli uomini per la pensione anticipata.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories