Pensione anticipata a 57 e 61 anni: le possibilità

Vediamo quali sono le possibilità di anticipare la pensione in base a diversi requisiti anagrafici e contributivi.

Pensione anticipata a 57 e 61 anni: le possibilità

La vigente normativa prevede diversi modi per accedere alla pensione anticipata che vanno dalla classica misura che richiede 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne, passando per l’ape sociale, la quota 100, l’opzione donna, la pensione anticipata contributiva e la quota 41, tutte misure che richiedono precisi requisiti di accesso. E’ logico, quindi, che a parità di età a contare è il numero di contributi versati.

In questo articolo risponderemo a diversi lettori di Money.it che ci chiedono la via più breve per accedere alla quiescenza.

Pensione anticipata a 57 e 61 anni

  • “Buona sera, allora ho 61 anni con 36 anni di contributi, volevo sapere se ultimamente c’è una variazione di legge per anticipare la pensione, oppure se potevo versare i 2 anni per avere la quota 100 e cosa devo versare in 2 anni.Grazie per la vostra disponibilità aspetto vostre notizie. Cordiali saluti”

Purtroppo per accedere alla quota 100 è necessario essere in possesso di almeno 38 anni di contributi e anche se scegliesse di versare i contributi volontari non riuscirebbe a raggiungere questo requisito prima della scadenza della misura, fissata al 31 dicembre 2021. I contributi volontari, infatti, possono essere versati trimestre per trimestre e il tempo che la separa dalla fine del 2021 non le consentirebbe il versamento dei 24 mesi che le occorrono.

Con l’attuale normativa, purtroppo, non ci sono possibilità di anticipare la pensione nel suo caso, ma entro la fine del prossimo anno dovrebbe essere introdotta una nuova misura di pensionamento con flessibilità. Le consiglio, quindi, di attendere le novità al riguardo per capire se potrà anticipare il pensionamento a partire dal 2022.

  • “Buonasera, raggiungo 41 anni e 10 mesi (previsti per le donne come pensione anticipata) di contributi, anche con la «finestra» di 3 mesi, ad aprile 2022, chiedo gentilmente se questa opportunità di pensione anticipata potrebbe essere superata con la riforma delle pensioni o è una norma vigente e che rimarrà comunque?Grazie mille”.

La riforma pensioni a cui si sta lavorando, così come hanno garantito sia sindacati che esecutivo, non porterà ad un peggioramento della condizioni di pensionamento già esistenti. In teoria la misura che sarà introdotta non andrà a modificare quelle già esistenti e la pensione anticipata a 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini (un anno in meno per le donne) non dovrebbe assolutamente essere toccata, essendo una misura strutturale e non sperimentale.

  • “Buona sera vorrei sapere se potrò andare in pensione pur avendo 57 anni e 39 e 5 mesi di contributi ho iniziato la mia carriera lavorativa a 16 anni Grazie ”

Purtroppo, attualmente, non c’è una misura che le permetta il pensionamento a breve. Se, però, ha versato almeno 12 mesi di contributi prima di compiere i 19 anni di età potrebbe accedere alla pensione con la quota 41 al raggiungimento dei 41 anni di contributi se rientra in uno dei profili di tutela (disoccupati, invalidi, caregiver, usuranti e gravosi).

In caso contrario dovrà attendere, essendo donna, di maturare i 41 anni e 10 mesi di contributi per accedere alla pensione anticipata prevista dalla Legge Fornero.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1619 voti

VOTA ORA