Oppo Reno6 5G: la recensione

Giulia Adonopoulos

25 Ottobre 2021 - 11:21

condividi

Reno6 5G è uno smartphone che fa la differenza nel design. Scocca brillante, materiali di pregio e aspetto di classe mettono in secondo piano l’hardware. Il prezzo potrebbe essere più competitivo.

Oppo Reno6 5G: la recensione

Scegliere un buon smartphone di fascia media non è facile, soprattutto per chi dà molta importanza all’estetica e alle prestazioni della fotocamera, spesso non soddisfacenti nei telefoni mid-range. Non è il caso di Oppo Reno6 5G, lo smartphone da 6,5" della serie Reno6 annunciata a maggio. Fratello minore di Oppo Reno6 Pro e venduto al prezzo di listino di 499,99 euro, questo device è un oggetto hi-tech di classe che, almeno esteticamente, riesce a competere con i più moderni iPhone. Noi lo abbiamo provato, ed ecco qui la nostra recensione.

Oppo Reno6 5G scheda tecnica

Oppo Reno6 5G Oppo Reno6 5G

Prima di vedere nel dettaglio com’è Oppo Reno6 5G e come si comporta nell’uso quotidiano, diamo un’occhiata alla sua scheda tecnica.

Display 6,43” AMOLED 1080 x 2400
Dimensioni 156.8 x 72.1 x 7.59 mm
Peso 182 grammi
Fotocamera 64 MP + 8 MP + 2 MP
Fotocamera frontale 32 MP
Video 4K (2160p), 30 fps
Processore 2x 2.4 GHz Cortex-A78 + 6x 2.0 GHz Cortex-A55
Chipset Dimensity 900 MediaTek MT6877
RAM 8GB
Memoria 128 GB non espandibile
Connettività Bluetooth 5.2, Wi-Fi 6, USB-C, NFC, 5G SA/NSA
Batteria 4300mAh LiPo con supporto alla ricarica rapida a 65W
Sistema operativo Android 11 ColorOS 11.3

Oppo Reno6 5G, recensione

Oppo Reno6 5G Oppo Reno6 5G La scocca Arctic Blue è scintillante

Esteticamente parlando Oppo Reno6 è un gioiellino: squadrato, con i bordi piatti e la cornice in alluminio, assomiglia molto a un iPhone 12/13 (ma più sottile e leggero) e si distingue dalla maggior parte degli Android di fascia media. Il telefono conquista nella variante di colore Arctic Blue, con l’effetto scintillante e il gioco di luci e colori. I pro della scocca sono principalmente due: il feedback tattile è eccezionale, non risultando scivoloso o particolarmente fragile, e non attira le impronte digitali e lo sporco.

Questo grazie al trattamento per il chassis chiamato Oppo Glow, che consiste in una lavorazione particolare che rende la superficie leggermente ruvida e brillante.

Sulla parte anteriore troviamo un display AMOLED da 6,5 pollici totalmente privo di bordi, con risoluzione FHD+ (2400 x 1080px), densità di pixel 409 ppi e una frequenza di aggiornamento di 90Hz, protetto da Gorilla Glass 5. I colori sono fantastici e anche la visibilità all’aperto è buona. Il sensore di impronte digitali è sotto lo schermo.

Sul retro, il modulo della fotocamera principale sporge leggermente, ma non fa traballare il telefono se usato poggiandolo su una superficie. Inoltre il ton sur ton gli dà un aspetto molto classy.

Oppo Reno6 5G Oppo Reno6 5G Lo smartphone non ha un doppio altoparlante né un jack per cuffie da 3,5 mm

Un contro è la mancanza di due altoparlanti stereo, che è un peccato vista la bellezza dello schermo. Il mono speaker Dolby Atmos in basso a destra offre un audio chiaro e un volume abbastanza buono, ma è un po’ carente di bassi. Ne risente il coinvolgimento durante la visione di un video.

Dispiace anche la mancanza di impermeabilità.

La fotocamera di Oppo Reno6 5G

Fotocamera posteriore Oppo Reno6 5G Fotocamera posteriore Oppo Reno6 5G

In totale Oppo Reno6 5G ha quattro fotocamere: dietro troviamo una tripla fotocamera con obiettivo primario da 64MP, grandangolare da 8MP e Macro da 2MP, dotata di sensore Temperatura del Colore. La fotocamera frontale, un foro intagliato nel display che si trova in alto a sinistra, ha 32MP. Questa fa bene il suo lavoro: la modalità selfie non dispiace, anzi: anche la modalità ritratto simula piuttosto bene l’effetto Bokeh con profondità piuttosto credibile. Effetto, questo, che può essere applicato anche al video.

Il software nelle foto aiuta. Di giorno gli scatti sono belli, l’immagine ha colori brillanti e una qualità quasi ottima. Il risultato è meno “wow” in ambienti scarsamente illuminati, ma pur sempre apprezzabile. La notte la fotocamera fa un buon lavoro in modalità automatica, anche quando scattiamo i selfie, ma se impostiamo modalità Notte si nota che l’immagine è un po’ più morbida, soprattutto vicino ai bordi.

Foto di esterni a Roma scattata con Oppo Reno6 5G Foto di esterni a Roma scattata con Oppo Reno6 5G
Foto del Colosseo scattata con Oppo Reno6 5G Foto del Colosseo scattata con Oppo Reno6 5G
Foto cibo scattata con Oppo Reno6 5G Foto cibo scattata con Oppo Reno6 5G

Per quanto riguarda i video, si può registrare in 4K, con Auto Focus e 30 fps. La qualità del video è complessivamente buona, anche se manca l’OIS (Oppo Reno6 ha la stabilizzazione solo digitale).

Le modalità creative offerte dalla presenza della fotocamera AI e dall’ampia gamma di filtri sono svariate: sono presenti diverse opzioni di filtro modalità bellezza che può essere incorporato automaticamente per migliorare la tonalità della pelle, solleva guance e snellisce il volto, ingrandisce gli occhi, migliora la forma del naso. Il tutto con il software interno per un effetto finale più realistico rispetto ad app esterne di fotoritocco. Si possono anche aggiungere adesivi AR per decorare in modo creativo la foto, in stile TikTok e Snapchat.

Screenshot Oppo Reno6 Screenshot Oppo Reno6 Altre funzionalità della fotocamera

Premendo su Altro abbiamo a disposizione un set di extra funzionalità per il comparto foto e video: video a doppia vista, che permette di girare un video dividendo lo schermo in due parti (visuale selfie e frontale), slow motion, time-lapse, film, esperto PRO (con cui gestire manualmente le impostazioni della fotocamera come sensibilità ISO, messa a fuoco, esposizione), macro, panoramica, scanner di testi e adesivi animati.

Batteria e durata

Oppo Reno6 5G ha una batteria da 4.300mAh (due unità da 2.150mAh) con supporto alla ricarica rapida a 65W. Puoi arrivare tranquillamente a fine giornata con un uso da moderato a intenso e 5-6 ore di schermo acceso. Questo grazie al processore che non è particolarmente energivoro e in stand-by consuma pochissimo. Ma in caso di necessità, il telefono si ricarica in 30 minuti al 100%, e può raggiungere il 25% in 5 minuti. Con una ricarica così veloce passa anche in secondo piano la mancanza di supporto alla ricarica wireless.

Giudizio complessivo

Nel complesso Oppo Reno6 5G è un telefono mid-range che convince. Il fiore all’occhiello è senza dubbio l’estetica, grazie a un design accattivante e un aspetto di classe che compensano prestazioni da fascia media che sono sì buone e soddisfacenti per l’uso quotidiano, ma non lo fanno distinguere dalla concorrenza.
Chi usa molto lo smartphone per giocare rischia di risentire dei limiti delle prestazioni - come minor fluidità e maggiore lentezza - nei giochi più pesanti. Un dato da prendere in considerazione nel caso in cui foste indecisi se acquistare o no Oppo Reno6.

L’autonomia della batteria è molto buona e la sua ricarica velocissima è uno degli aspetti che ci piacciono di più. Anche il display convince per la luminosità e i colori vividi, e il comparto fotografico è di tutto rispetto seppur con qualche piccolo difetto come lo zoom che sgrana e la mancanza di OIS. Avremmo voluto anche una certificazione IP e una memoria espandibile, ma tutto sommato il device è promosso, e possiamo considerarlo uno dei migliori smartphone Android di fascia media del 2021.

Oppo Reno6 è disponibile su Amazon a 499,99€.

Chissà che con il Black Friday 2021 non riusciate ad accaparrarvelo a prezzo scontato? Stay tuned.

Argomenti

# Oppo

Iscriviti a Money.it

Correlato

Oppo Reno6 5G: la recensione

Tablet e Smartphone

Oppo Reno6 5G: la recensione