Ministero della Difesa: mai pagato tasse su case militari, ecco perché

Il Ministero della Difesa non ha mai pagato Imu e Ici ai Comuni italiani: svelati debiti milionari su 16 mila immobili demaniali destinati ai militari.

Ministero della Difesa: mai pagato tasse su case militari, ecco perché

Il Ministero delle Difesa non paga le tasse ai Comuni italiani: sono circa 16 mila gli immobili del demanio che non hanno mai versato Imu e Ici. Per l’esercito sono abitazioni del personale militare, ma in quanto tali la Cassazione li obbliga a pagare come tutti gli altri proprietari di case.

È ancora viva la polemica intorno al caso di Elisabetta Trenta, ex ministro della Difesa M5S che è riuscita a tenersi l’alloggio di servizio al centro di Roma facendolo assegnare al marito militare, che il dicastero di via XX Settembre torna a fare scandalo.

Dei debiti del Ministero della Difesa se ne parla stasera a Report su Rai 3, con un servizio che metterà sotto accusa tutte quegli immobili che la Difesa usa con funzione abitativa, e non per attività istituzionali.

Questi immobili di proprietà della Difesa sono tantissimi, portando nella sola Napoli a un debito di circa 300 mila euro l’anno di Tari e Imu. Ecco il numero di immobili del Ministero della Difesa in alcune città:

  • Sesto Fiorentino, 270 immobili della Difesa con un debito di 150 mila euro l’anno di Imu;
  • Milano, 86 immobili della Difesa con un debito globale di 240 mila euro;
  • Napoli, 6 immobiliari della Difesa con un debito per un totale di 297 mila euro;
  • Verona, 235 immobiliari della Difesa con un debito di 355 mila euro;
  • Roma, 1981 immobiliari della Difesa con un debito di tre milioni l’anno di tasse.

Ministero della Difesa non paga tasse su alloggi militari: sentenza della Cassazione

L’evasione fiscale a opera del Ministero della Difesa è stato smascherato da una sentenza della Corte Suprema, che ha accolto le denunce del Comune di Fontana Liri, decretando che sugli immobili di proprietà dell’esercito a uso abitativo, vige l’obbligo di pagare le tasse. Dopo l’iniziativa del Comune della provincia di Frosinone anche l’Anci, Associazione Nazionale dei Comuni, si è mobilitata per iniziare le pratiche di riscossione delle tasse non pagate. Tuttavia la situazione non sembra così semplice.

Come dichiarato dallo stesso sindaco di Fontana Liri, Gianpio Saracco: “Siamo stati ricevuti dal capo di gabinetto della ministra Trenta, ha ammesso che i crediti del Comune erano legittimi. Ma non erano stati stanziati in bilancio non ci avrebbero pagato perché non sapevano come pagarci”.

Ministero della Difesa: alloggi fantasma e milioni di debiti

Il problema del debito del Ministero della Difesa nei confronti dei Comuni non riguarda solo il mancato pagamento delle tasse, ma anche l’impossibilità di conteggiare l’esatto numero degli immobili evasori, poiché neppure registrati al catasto come abitazioni.

Gli edifici incriminati esistono da un secolo, e non hanno sempre posizioni aggiornate al catasto, risultando magari ancora come edifici utilizzati per scopi istituzionali. In queste condizioni, la ricerca degli evasori per i Comuni, diventa quasi una caccia all’uomo.

Come dichiarato dal vicesindaco di Napoli Enrico Panini: “Dal momento in cui il demanio non comunica, noi la nostra ricerca la dobbiamo fare utilizzando i mezzi più strani, ivi compreso le conversazioni Facebook dei militari”.

Il Ministero della Difesa ha così replicato: “la complessità di classificazione degli alloggi è legata ad una difficoltà di ricognizione, in quanto gli stessi sono soggetti a un notevole e continuo mutamento dell’impiego di personale sul territorio. Si consideri che, mediamente, 3.000 militari l’anno sono trasferiti di sede, con un impatto continuo e diretto sulla situazione alloggiativa”.

Si prospetta l’avvio di un tavolo tecnico di discussione e patteggiamento, come proposto dal nuovo ministro Lorenzo Guerini.

Leggi anche:
> IMU 2019: chi paga? Esenzioni, scadenza e come pagare
> Riforma delle Forze Armate: il programma del Ministro della Difesa

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Forze Armate

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \