Mercati oggi: l’Asia scivola trainata dalla Cina, che succede?

Violetta Silvestri

16/06/2021

22/06/2021 - 15:07

condividi

L’Asia scambia negativa oggi, con i mercati che attendono novità di rilievo dalla Federal Reserve. Ad avanzare è il petrolio, spinto dalla prospettiva di una ripresa globale.

Mercati oggi: l'Asia scivola trainata dalla Cina, che succede?

Mercati oggi: cosa succede nel giorno della Federal Reserve?

Mentre economisti ed analisti attendono le parole di Jerome Powell, sperando di captare segnali certi sul temuto tapering e il rialzo dei tassi di interesse, i mercati scambiano deboli.

L’Asia frena e va in rosso, con la Cina a trainare le perdite: che succede oggi?

Mercati: l’Asia tutta in rosso. Cina ai minimi

L’Asia scambia in rosso e perde quota in mattinata, con la Cina a perdere e a porsi ai minimi di tre settimane con l’indice Shanghai.

Nello specifico, alle ore 8.16 italiane, il Nikkei va giù dello 0,51%. Shenzhen e Shanghai scivolano e perdono rispettivamente il 2,53% e lo 0,49%.

In rosso anche Hong Kong e Taiwan. Guadagna solo il Kospi della Corea del Sud con +0,61%.

La Cina sta portando avanti la sua politica di controllo e restrizione nei confronti delle criptovalute e anche dello shadow banking. Diverse le mosse di Pechino per cercare di controllare le finanze del Paese. A quanto si apprende dai media, nel mirino sono finiti anche i fondi liquidità.

Inoltre, il rame ha invertito i guadagni dopo che la Cina ha ordinato alle aziende statali di ridurre l’esposizione alle materie prime all’estero, con il Governo che cerca di esercitare il controllo sull’impennata dei prezzi delle materie prime.

Il rendimento dei Treasury a 10 anni si è mantenuto intorno all’1,5%. Il dollaro è rimasto stabile rispetto alle principali controparti.

Bitcoin ha oscillato intorno ai $ 40.000. Il greggio West Texas Intermediate è stato scambiato sopra i 72 dollari al barile poiché gli investitori hanno valutato le prospettive di aumento della domanda.

Tutti in attesa della Fed

I mercati aspettano le decisioni della Federal Reserve, che saranno rese note oggi in serata.

Gli investitori attendono indizi su quando la banca centrale rallenterà il ritmo degli acquisti di asset di emergenza. La dichiarazione dovrebbe includere proiezioni aggiornate per i tassi di interesse e le previsioni economiche, e le aspettative sono che i funzionari trasmettano un piano di riduzione con largo anticipo.

Gli economisti si aspettano che il cosiddetto dot plot indichi un aumento dei tassi di interesse nel 2023, mentre è improbabile che la banca segnali un ridimensionamento degli acquisti di obbligazioni fino alla fine dell’anno.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.