Medicina 2020: come entrare senza test d’ingresso

Accedere alla Facoltà di Medicina nel 2020 è possibile senza fare il test d’ingresso. Da oggi 1° luglio partono le iscrizioni per la prova che si terrà a settembre, ma esiste una strada alternativa con il passaggio diretto da altro percorso. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Medicina 2020: come entrare senza test d'ingresso

Si può accedere alla Facoltà di Medicina nel 2020 senza fare il test di ingresso? Ci sono delle strade alternative che permettono agli studenti di poter intraprendere la carriera da camice bianco senza la necessità di dover affrontare i tanto temuti test di ingresso.

Oggi partono le iscrizioni per i test di Medicina 2020 che si terranno il prossimo 3 settembre 2020 in un anno assai eccezionale per la Sanità italiana e mondiale.

Gli studenti hanno tempo fino alle 15 del 23 luglio 2020 per iscriversi alla Facoltà di Medicina 2020 che quest’anno avrà in totale fra i vari atenei a disposizione dovrebbero essere 13.072. Per iscriversi è necessario usare la piattaforma informatica Universitaly.

Accade spesso che gli studenti che abbiano fallito nell’accesso alla Facoltà di Medicina rinuncino o scelgano una percorso di studi affine in modo tentare il test d’ingresso nell’anno successivo.

L’ex articolo 6 del R.D. 1269/38 infatti dà la possibilità di farsi riconoscere degli esami sostenuti una volta superato il test di ingresso. Quella dell’articolo 6 è una strada possibile quindi per accedere alla Facoltà di Medicina non perdendo l’anno, ma prevede comunque che si debba sostenere la selezione.

Esiste una seconda strada però per coloro che vogliono accedere a Medicina 2020 senza fare il test di ingresso, ma che è un po’ più lunga, vale a dire il passaggio diretto da altra Facoltà.

Medicina 2020: come entrare senza test

Per entrare a Medicina nel 2020 senza test di ingresso la strada è un po’ più tortuosa. Abbiamo detto dell’ex articolo 6 che da solo non risolve il problema del test d’ingresso da dover poi successivamente comunque tentare.

Per capire come accedere a Medicina nel 2020 o successivamente senza dover sostenere i test di ingresso viene in aiuto la giurisprudenza, ma andiamo con ordine.

La questione riguarda la possibilità di trasferirsi da una Facoltà affine a Medicina - che presenta esami che verrebbero riconosciuti qui riconosciuti - alla stessa, in anni successivi al primo. Il test di ingresso è importante solo per l’accesso al primo anno e non per i successivi.

La giurisprudenza, e in particolare una sentenza del Tar del Lazio, ritiene che il test d’ingresso per la Facoltà di Medicina abbia un valore minore rispetto a quello che invece bisognerebbe attribuire agli esami affini alla Facoltà sostenuti dallo studente che chiede il trasferimento.

Il Tar nella sentenza n. 1015/2018 ha accolto il ricorso presentato da una studentessa iscritta al terzo anno di Chimica e tecnologie farmaceutiche che chiedeva il passaggio diretto alla Facoltà di Medicina.

I giudici hanno ritenuto che il valore dimostrato dalla studentessa nel superare esami affini al percorso di studi in Medicina fosse superiore rispetto a quello del mero test di accesso al primo anno.

Passaggio diretto a Medicina senza test

Per pretendere il passaggio diretto in Medicina nel 2020 senza il test d’ingresso devono sussistere due condizioni:

  • la Facoltà in cui si è immatricolati deve appartenere all’area sanitaria. Ad esempio, si può ottenere il passaggio diretto da Farmacia, Chimica, IMAT (Medicina in lingua inglese), Biologia e CTF (Chimica e tecnologie farmaceutiche);
  • lo studente deve dimostrare di avere abbastanza competenze da potersi immatricolare in medicina senza sostenere il test d’ingresso. Ecco perché questo strumento è utilizzabile da laureandi, laureati o iscritti ad almeno il 3° anno di una delle suddette facoltà che hanno maturato almeno 25 CFU negli esami convalidabili nel corso di laurea in Medicina e Odontoiatria.

Se sussistono queste condizioni, quindi, uno studente può decidere di iscriversi alla Facoltà di Medicina senza sostenere il test d’ingresso; per farlo, però, ci sono degli step da seguire.

Il trasferimento diretto si può ottenere solamente per un Ateneo dove ci sono dei posti liberi da assegnare a studenti che provengono da altre Facoltà. Ecco perché prima di fare il passaggio vi consigliamo di consultare i bandi degli Atenei di interesse e verificare se c’è un contingente di posti riservato ai trasferimenti da altre Facoltà.

A questo punto potete contattare la segreteria studenti dell’Ateneo al quale siete interessati; solitamente questa vi chiede di inviare il piano degli studi, così da valutare la vostra carriera universitaria accertandosi che ci siano i presupposti per ottenere il passaggio diretto.

Solo se ottenete il via libera da parte della segreteria potete presentare l’istanza di immatricolazione alla Facoltà di Medicina.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories