Nei giorni scorsi ha fatto molto rumore il primo avvistamento del prototipo camuffato del nuovo Maserati D-SUV. Di questo modello nei giorni scorsi vi abbiamo mostrato le prime immagini. Il prototipo era stato mascherato con la carrozzeria di Alfa Romeo Stelvio. Il SUV, di cui al momento è ancora sconosciuto il nome, sarà prodotto dal prossimo anno nello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Cassino.

Anche il nuovo Maserati D-SUV avrà il motore Nettuno ma in versione depotenziata

Di questa vettura si sa ancora molto poco. Sappiamo che sarà realizzato sulla piattaforma modulare Giorgio già usata per Alfa Romeo Giulia e Stelvio. Sappiamo che nello stile ricorderà da vicino l’altro SUV del Tridente, Maserati Levante. Per quanto riguarda i motori, nelle scorse ore è emersa la possibilità che nella gamma del nuovo Maserati D-SUV possa trovare spazio anche il nuovo motore del marchio modenese Maserati Nettuno. Questo propulsore farà il suo debutto nella super car in edizione limitata Maserati MC20.

Nella vettura sportiva di Maserati questo motore, che è un sei cilindri a V biturbo da 3,0 litri, raggiunge una potenza massima di 630 CV. Tuttavia, nel futuro Maserati D-SUV questa cifra verrà notevolmente abbassata, garantendo una potenza tra i 400 e i 550 CV, una forchetta molto ampia per offrire versioni diverse. Le vendite del nuovo SUV di Maserati dovrebbero prendere il via agli inizi del 2022.

Si tratta di un modello molto importante in quanto con esso la casa automobilistica italiana, che fa parte di Fiat Chrysler Automobiles spera di incrementare notevolmente le sue immatricolazioni, in particolar modo a livello europeo. Questo dopo anni molto difficile per il marchio del tridente che ultimamente a causa di alcune scelte sbagliate ha subito un’involuzione sia da un punto di vista del numero delle vendite che anche da quello dell’immagine.