Maggiorazione assegno sociale prima dei 70 anni grazie ai contributi

Lorenzo Rubini

12 Gennaio 2022 - 19:28

condividi

Per chi percepisce assegno sociale è prevista una maggiorazione al compimento dei 70 anni che può essere richiesta anche prima se ci sono contributi versati.

Maggiorazione assegno sociale prima dei 70 anni grazie ai contributi

L’assegno sociale è una prestazione assistenziale riconosciuta ai cittadini che, al compimento dei 67, non hanno diritto alla pensione di vecchiaia e versano in condizioni di disagio economico. L’importo dell’assegno in questione, per il 2022, è pari a circa 468 euro ma può essere maggiorato di 192 euro circa al compimento dei 70 anni.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Percepisco assegno sociale da poco più di un anno. Mi è stato detto da un conoscente che potrei avere diritto alla maggiorazione anche prima dei 70 anni visto che ho contributi versati e volevo sapere se è vero.”

Maggiorazione assegno sociale per contributi

L’assegno sociale può essere oggetto di due maggiorazioni. La prima, di circa 13 euro al mese, spetta a chi ha compiuto i 65 anni e ha un reddito inferiore a quello stabilito annualmente dalla legge.

La seconda maggiorazione, di cui lei parla è quella che viene chiamata anche “incremento al milione” (perché portava l’importo dell’assegno sociale al milione di Lire) e spetta, solitamente, al compimento dei 70 anni ai titolari del beneficio che rientrano nei limiti reddituali previsti dalla legge. Si tratta di un valore di 192 euro circa che viene sommato all’importo già percepito mensilmente.

Questa maggiorazione può essere richiesta anche prima del compimento dei 70 anni se ci sono contributi versati. Ogni 5 anni di contributi versati, infatti, è richiesto un anno in meno per avere diritto alla maggiorazione e di fatto spetta:

  • a 69 anni se il titolare ha versato fino a 9 anni di contributi
  • a 68 anni se il titolare ha versato almeno 10 anni di contributi
  • a 67 anni se il titolare ha versato almeno 15 anni di contributi.

Di fatto il cittadino che accede all’assegno sociale, avendone diritto nel rispetto dei limiti di reddito imposti, a 67 anni avendo contributi versati per almeno 15 anni può richiedere fin da subito la maggiorazione dell’assegno che ne porta l’importo a circa 660 euro.

Per avere diritto alla maggiorazione dell’assegno sociale, in ogni caso, è necessario presentare apposita domanda poiché i requisiti reddituali per il diritto, essendo diversi da quelli necessari per richiedere l’assegno sociale, vanno dichiarati.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

Iscriviti a Money.it