MEF: fabbisogno statale sempre più alto

Violetta Silvestri

5 Gennaio 2021 - 10:18

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso noti i dati aggiornati sul fabbisogno statale: la somma schizza e registra livelli sempre più alti.

MEF: fabbisogno statale sempre più alto

Il fabbisogno statale dell’Italia cresce a ritmi allarmanti. A evidenziare tale esplosione nei conti pubblici è la nota del MEF, con i dati relativi al 2020.

Un anno particolare senza dubbio, che ha plasmato e stravolto anche la dimensione delle risorse che lo Stato necessita per far fronte alle voci di spesa.

Tra minori entrate fiscali, maggiori oneri contributivi di Inps e Amministrazione pubblica e il pagamento di fondi speciali per la pandemia, il fabbisogno statale ha mostrato un chiaro peggioramento dal 2019.

A quanto ammonta secondo i dati MEF?

Fabbisogno statale peggiora di oltre 40 miliardi

Nel 2020, il fabbisogno statale si è attestato a 158,8 miliardi di euro: questo l’aggiornamento proveniente direttamente dal MEF, rivelatore di un allarmante peggioramento nei conti pubblici.

Rispetto all’anno precedente, infatti, ci sono 41,3 miliardi di fabbisogno aggiuntivo.

Come evidenziato nella nota ministeriale, il balzo registrato è stato conseguenza di diversi fattori, quali:

  • diminuzione degli incassi fiscali;
  • minori risorse UE nei Fondi di rotazione;
  • aumenti di spesa delle Amministrazioni pubbliche;
  • crescita dei prelievi Inps;
  • erogazioni speciali per la pandemia (contributi a fondo perduto);
  • finanziamento del Fondo per le emergenze nazionali e per il commissario straordinario;
  • erogazione risorse per i fondi di solidarietà e alternativi

L’impatto del coronavirus, quindi, si è fatto sentire inevitabilmente sul fabbisogno statale, in salita nel 2020.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories