Giovanni Toti shock su lockdown per over 70: “Anziani non indispensabili”

Il governatore della Liguria, chiedendo al Governo il lockdown per gli anziani, scatena una bufera sui social. Poi dice: “Sono stato frainteso”

Giovanni Toti shock su lockdown per over 70: “Anziani non indispensabili”

Ha scatenato il biasimo dei social un tweet del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, in cui si dice contrario a ulteriori chiusure perché il coronavirus uccide soprattutto persone “non indispensabili” alla produzione.

Nel vertice Governo-Regioni l’ipotesi lockdown per over 70

L’ipotesi del confinamento per gli over 70 è stata lanciata nel corso dell’incontro fra Governo e Regioni di oggi, domenica 1 novembre.

Per domani è stato indetto un nuovo vertice per le 9, a ridosso delle comunicazioni alla Camera del presidente del Consiglio Giuseppe Conte sul nuovo DPCM.

Le Regioni del Nord hanno rifiutato la responsabilità di misure territoriali, chiedendo invece al Governo di applicare una stretta su tutto il territorio italiano. Fra queste c’è quella sul confinamento degli anziani.

Pur rimarcando la necessità di tutelare gli anziani, pochi studi scientifici consigliano il lockdown per fasce d’età. Anche perché, eventualmente, questo dovrebbe essere accompagnato da una salda rete di cure domestiche e un’efficiente connettività per evitare il rischio di completo isolamento.

Lockdown, Toti: “Anziani non indispensabili”

Una scelta di parole quanto meno infelice, quella di Toti, che ha provocato una bufera social sull’account Twitter del governatore.

Dei 25 decessi in Liguria, ha argomentato Toti, 22 di loro erano pazienti molto anziani. “Persone per lo più in pensione, non indispensabili allo sforzo produttivo del Paese”, ha scritto sul suo account Twitter.

“Vanno però tutelate”, ha aggiunto il presidente ligure.

Orlando su Toti: “Punto più basso e agghiacciante del dibattito”

Il senso di questo tweet, ha spiegato lo staff del governatore dopo lo scoppio della bufera, appartiene a un ragionamento più ampio. Secondo Toti “sarebbe folle richiudere in casa tanti italiani per cui il COVID normalmente ha esiti lievi, bloccare la produzione del Paese, fermare la scuola e il futuro dei nostri giovani e non considerare alcun intervento su coloro che rischiano davvero”.

Il vicesegretario del Partito Democratico Andrea Orlando, su Twitter, commentando il tweet di Toti ha detto che “soltanto i deliri totalitari misurano le vite umane in ragione del contributo che possono dare allo sforzo produttivo del Paese”.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories