Legge di stabilità 2013: ecco tutte le novità confermate

icon calendar icon person

La Legge di Stabilità ha ricevuto il via libera definito dalla Camera con 309 si, 55 no e 5 astenuti. L’impatto finanziario, tra spese e entrate, sarà considerevole: ben 32,420 miliardi. Approvato dal Cdm anche il Decreto Liste Pulite. In serata Monti è salito al Quirinale per rassegnare le proprie dimissioni e porre fine ai 13 mesi di governo tecnico. La Legge di Stabilità entrerà in vigore, salvo eccezioni, il 1 gennaio 2013. Ecco tutte le novità.

Il testo definitivo della Legge di stabilità

Il testo definitivo approvato contiene tanti elementi di preoccupazione, legati soprattutto alle novità fiscali, come le tasse locali e l’aumento dell’IVA, che peseranno sulle tasche dei contribuenti. Ecco tutte le novità in pillole della legge per i contribuenti, imprese e famiglie.

TARES

Entrerà in vigore la TARES (in sostituzione della TARSU e della TIA), la nuova imposta sui rifiuti e servizi del Comune, per cui è prevista la possibilità di rateizzazione con il primo versamento ad aprile 2013.

IVA

L’aliquota del 21% dal 1 luglio 2013 aumenterà di un punto, passando al 22%.

IRPEF – Detrazioni figli a carico

Nessuna modifica per l’aliquote IRPEF, mentre aumentano le detrazioni per i figli a carico:

  • da 900 a 1.220 euro per i bambini fino a 3 anni;
  • da 800 a 950 euro dopo i 3 anni;
  • da 220 a 400 euro ulteriori per i portatori di handicap.

IMU

L’intero gettito dell’IMU andrà ai Comuni, salvo per i capannoni industriali e gli opifici che resteranno guadagno dello Stato. L’IMU diventerà municipale in tutti i sensi. Le aliquote di base resteranno le stesse, mentre ci potrebbe essere un aumento per quelle delle imprese superiore all’1%.

Imprese - IRAP

Aumento della deduzione base annua, da 4.600 a 7.500 euro, per le imprese che assumono:

  • under 35 anni;
  • donne in contesti disagiati.
    Dal 2014 per i piccoli imprenditori sono previsti tagli al fondo esenzioni di circa 50 milioni di euro.

Precari nel pubblico impiego

I precari della P.A (con almeno tre anni di servizio) riceveranno una proroga del contratto al 31 luglio 2013 e potranno godere del 40% dei posti nei prossimi concorsi pubblici.

Pensioni

La ricongiunzione dei versamenti previdenziali sarà gratuita, purché avvenuta entro il 30 luglio 2010. Per gli altri resterà invariato il ricongiungimento oneroso.

Finanziamenti

Rientrano in quest’ambito: il progetto Tav Torino - Lione e lo sviluppo industriale.

  • oltre 2 miliardi in 15 anni per la Tav;
  • 8,43 miliardi in 16 anni per lo sviluppo e l’aumento della competitività industriale (settore aeronautico);

Gioco d’azzardo

Approvata l’apertura di ben mille nuove sale da poker. Inoltre, il Preu (prelievo erariale unico) raggiungerà il 5% dell’importo giocato.

Sanità

Il Fondo Sanitario riceverà un taglio di 600 milioni nel 2013 e di un miliardo nel 2014. Saranno concessi 52,5 milioni di euro ai Policlinici non statali e 115 milioni per i malati di sclerosi laterale amiotrofica.

Tobin Tax

La tassa è prevista per le operazioni finanziarie e azionarie con due diverse aliquote, a seconda che le azioni si svolgano:

  • nei mercati regolamentati: 0,1%;
  • mercati Otc: 0,2%.
    Ci sarà una terza aliquota anti-speculativa del valore di 0,02%.
    Inoltre per le operazioni sui derivati sarà previsto un prelievo fisso di 200 euro.

Ammortizzatori

Sono previsti 1,7 miliardi di euro per gli ammortizzatori in deroga, che saranno comunque soggetti a un attento monitoraggio.

Detassazione produttività

A questo scopo per il triennio 2013-2015 saranno stanziati 2,1 miliardi di euro.

Debiti

Entro il 1 luglio 2013, i crediti con un importo inferiore ai 2.000 euro saranno annullati di diritto.

Province e Comuni

La riforma delle Province sarà congelata, ma i Comuni e le Province avranno maggiori disponibilità di capitale, pari a 1,4 miliardi di euro.

Sfratti

Arriva il blocco degli sfratti fino a giugno 2013, con possibilità di proroga di ulteriori 6 mesi.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro"

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]