Kurz: “Non vogliamo una nuova Grecia”. Nuovo attacco all’Italia sulla manovra

Intervistato dal Sole 24 Ore, il cancelliere austriaco Sebastian Kurz torna a esprimere tutta la sua perplessità sulla manovra italiana: “Importante aderire alle regole”.

Kurz: “Non vogliamo una nuova Grecia”. Nuovo attacco all'Italia sulla manovra

C’è sempre l’Italia nel mirino di Sebastian Kurz. Dopo aver chiesto una bocciatura della manovra nostrana da parte della Commissione Europea, cosa poi avvenuta come era nelle previsioni, il cancelliere austriaco è tornato a pungere il Bel Paese.

In un’intervista rilasciata al Sole24Ore, Kurz ha ribadito come la manovra presentata dal governo Lega-Movimento 5 Stelle vada cambiata: “E’ di importanza vitale aderire alle regole, soprattutto quando si parla della stabilità finanziaria della UE. Questo vale anche per l’Italia”.

Il nuovo affondo di Kurz sull’Italia

Il tema della legge di Bilancio imbastita dalla maggioranza carioca è tra i principali pensieri anche in Europa. Soltanto ieri Alice Weidel, leader del partito di destra tedesco AfD, aveva duramente attaccato la manovra nostrana giudicata “folle e a spese della Germania”.

Un importante pezzo del blocco sovranista europeo quindi si è schierato contro gli “amici” italiani. Chi invece da tempo critica le mosse del governo gialloverde è l’Austria, altro paese considerato vicino alla Lega.

Prima della bocciatura da parte della Commissione Europea, Vienna più volte aveva chiesto il massimo rigore nei confronti dell’Italia da parte dell’Unione. Adesso che Moscovici ha dato tre settimane di tempo al premier Conte per presentare una manovra modificata, l’Austria torna a pressare affinché il nostro governo cambi la sua linea.

Non vogliamo che succeda un caso simile alla Grecia - ha spiegato Sebastian Kurz al Sole24Ore - Dobbiamo imparare dall’ultima crisi finanziaria e in particolare dalla situazione in Grecia dove a soffrire di più sono stati in particolare i ceti medi medi e i membri più vulnerabili della società”.

Per il cancellieri infatti “è di importanza vitale aderire alle regole, soprattutto quando si parla della stabilità finanziaria della UE. Questo vale anche per l’Italia. Quindi supporto pienamente la decisione della Commissione sul budget italiano”.

In questo braccio di ferro tra Italia e Commissione Europea, l’Austria quindi si schiera con Bruxelles. Una posizione questa simile a quella della quasi totalità dei Paesi dell’Unione, specie quelli del Nord.

Kurz quindi memore di quanto accaduto con la Grecia, lancia una sorta di appello al governo carioca: “Chiedo alle autorità italiane di rispettare le richieste di modifiche della Commissione. La sua decisione è un chiaro segnale del fatto che la UE ha imparato la lezione e sta cercando di rafforzare l’Unione per renderla più resiliente , nell’interesse di tutti gli Stati membri. Dobbiamo tutti lottare per ridurre il peso del debito nella UE e diventare più competitivi”.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Sebastian Kurz

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.