Jeep ha confermato che un nuovo SUV medio a sette posti sarà il terzo modello prodotto dal marchio americano, che fa parte del gruppo Fiat Chrysler Automobiles, nello stabilimento brasiliano del marchio, situato a Goiana nello stato di Pernambuco.

Il lancio di questo modello che sarà venduto esclusivamente in America Latina è previsto per la seconda metà del 2021. Il nuovo SUV nella gamma di Jeep si posizionerà subito sopra la Compass.

Jeep conferma ufficialmente il lancio nel 2021 di un nuovo SUV a 7 posti

Il marchio nega che il modello sia una sorta di «Grand Compass» (una variazione allungata del SUV medio), e sottolinea che si tratta di un nuovo veicolo del tutto inedito, che è stato sviluppato interamente in Brasile.

Finora è confermata solo la produzione del nuovo SUV presso l’unità industriale di Pernambuco, per servire il mercato locale e quello latinoamericano. Ma la sua produzione in altri paesi non è esclusa del tutto.

Il SUV sarà venduto in Brasile e in altri paesi dell’America Latina

Lo stabilimento di Goiana, considerato il più moderno di Jeep al mondo, ha la capacità di produrre fino a 250 mila veicoli all’anno e assembla anche i modelli Renegade e Compass, oltre al pickup Fiat Toro.

Uno dei punti di forza del SUV a sette posti sarà la presenza del motore quattro cilindri Turbo Firefly da 1,3 litri, già disponibile all’estero e che sviluppa 180 CV nella sua versione più potente.

La sua gamma sarà composta anche da un motore turbodiesel, che sarà probabilmente il 2.0 utilizzato oggi nelle versioni più costose di Renegade e Compass.

Sempre in vista del 2021, Jeep ha confermato che porterà un modello ibrido sul mercato brasiliano. Al momento però non è stato ancora specificato se sarà il Renegade o il Compass (o entrambi) nella variante ibrida plug-in 4xe.

Combinando il motore 1.3 turbo con un sistema elettrico, questi modelli sviluppano fino a 240 CV e possono percorrere fino a 50 km senza dover utilizzare il motore a combustione.