Italia: un parlamentare su tre non è laureato, in 16 hanno la terza media

Alessandro Cipolla

05/03/2021

05/07/2021 - 15:23

condividi

Un report di Truenumbers ha evidenziato come in Italia il 30% degli attuali deputati e senatori sia senza laurea, con una situazione simile anche all’interno del governo Draghi.

Premessa necessaria. Pensare che la bravura o l’efficienza di un politico sia legato al proprio titolo di studio è una visione semplicistica e miope. Lo scopo di questo articolo è così solo quello di riportare un’analisi fatta dal sito Truenumbers sul livello di istruzione degli attuali parlamentari italiani, con un focus specifico poi per quanto riguarda il governo Draghi.

Il report pubblicato da Truenumbers ha evidenziato come, su un totale di 950 parlamentari al momento in carica in questa XVIII legislatura, 610 di questi (441 deputati e 169 senatori) abbiano conseguito una laurea.

Al tempo stesso, sono 260 i parlamentari (170 deputati e 90 senatori) che sono in possesso di un diploma, 3 quelli con una formazione professionale (tutti al Senato) e 16 (12 deputati e 4 senatori) con una licenza media come titolo di studio.

Circa un parlamentare su tre attualmente in carica in Italia non avrebbe così una laurea, considerando pure che molti degli attuali leader di partito dal punto di vista scolastico si sono fermati al diploma.

Non hanno una laurea infatti Matteo Salvini e Giorgia Meloni, rispettivamente segretari di Lega e Fratelli d’Italia, così come Nicola Zingaretti fresco di dimissioni dalla guida del PD e Luigi Di Maio, a lungo capo politico del Movimento 5 Stelle.

Matteo Renzi invece ha una laurea in Giurisprudenza così come Silvio Berlusconi, Carlo Calenda e Giuseppe Conte, che presto potrebbe diventare la guida dei 5 Stelle, mentre Roberto Speranza è laureato in Scienze Politiche.

Governo Draghi: chi non ha una laurea?

Anche tra le fila del nuovo governo Draghi ci sono ministri, viceministri e sottosegretari che non hanno una laurea.

  • Luigi Di Maio (M5S) - ministro Esteri, diploma
  • Andrea Orlando (PD) - ministro Lavoro, diploma
  • Marina Sereni (PD) - viceministro Esteri, diploma
  • Vannia Gava (Lega) - sottosegretario Transizione ecologica, diploma
  • Teresa Bellanova (IV) - viceministro Infrastrutture, licenza media
  • Alessandro Morelli (Lega) - viceministro Infrastrutture, diploma
  • Giancarlo Cancelleri (M5S) - sottosegretario Infrastrutture, diploma
  • Tiziana Nisini (Lega) - sottosegretario Lavoro, diploma
  • Andrea Costa (Noi con l’Italia) - sottosegretario Salute, diploma

Guardando questo elenco, spicca come nel Ministero delle Infrastrutture, guidato dal tecnico Enrico Giovannini e fondamentale in ottica Recovery Plan, entrambi i viceministri non siano laureati al pari del sottosegretario.

Iscriviti a Money.it