Italia, debito pubblico alle stelle: a febbraio sale a €2.643,8 miliardi

Pierandrea Ferrari

15 Aprile 2021 - 14:40

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il debito pubblico italiano segna un nuovo record storico a febbraio, arrivando a toccare quota 2.643,8 miliardi di euro. Lo rivelano i dati della Banca d’Italia.

Italia, debito pubblico alle stelle: a febbraio sale a €2.643,8 miliardi

Debito pubblico alle stelle e nuovo record. La fotografia, scattata dalla Banca d’Italia con l’ultima pubblicazione statistica “Finanza pubblica: fabbisogno e debito”, vede il debito della pubblica amministrazione italiana salire fino a 2.643,8 miliardi di euro, conseguenza dell’aumento registrato nel mese di febbraio, +36,9 miliardi.

Non solo il debito ha raggiunto il primato in valore assoluto, ma si è stracciato anche il record simbolico del debito a famiglia, superando per la prima volta la soglia dei 100.000 euro”, il commento del presidente dell’Unione nazionale consumatori, Massimiliano Dona.

Italia, nuovo record del debito pubblico

In merito alla lettura dei dati, secondo Bankitalia il boom di febbraio è da ascrivere all’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro - +27,8 miliardi, ora a 102,9 - con contributo del fabbisogno, 9,2 miliardi, mentre l’effetto complessivo di scarti e premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio ha comportato una riduzione del debito pari a 0,2 miliardi.

Dall’analisi dei sottosettori della pubblica amministrazione, invece, emerge come quelle centrali abbiano contribuito massivamente all’aumento del debito di febbraio, +36,7 miliardi sul +36,9 complessivo, mentre la variazione residua, +0,2, è da ascrivere a quelle locali. Rimane invariato il debito degli enti di previdenza.

La quota del debito pubblico detenuta dalla Banca d’Italia si attesta al 21,8%, +0,1% su base mensile, mentre la vita media residua del debito è rimasta invariata rispetto al mese di gennaio, 7,3 anni. Sul fronte prestiti, invece, Bruxelles ha erogato a febbraio - nel quadro del programma SURE - un’altra tranche da 4,5 miliardi, portando il volume della liquidità iniettata dall’UE in Italia fino a 21 miliardi.

Calano le entrate tributarie

Per quanto riguarda le entrate tributarie, quelle contabilizzate nel bilancio dello Stato ammontano a 29,2 miliardi, in flessione del 7,6% (2,4 miliardi) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel complesso, le entrate tributarie hanno registrato una contrazione del 2,5% (1,7 miliardi) nel primo bimestre, attestandosi a 65,8 miliardi.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.