L’Italia batte (ancora) la Germania nelle stime PIL: i motivi

Violetta Silvestri

28/07/2021

28/07/2021 - 15:03

condividi

Italia migliore della Germania nelle previsioni aggiornate sul PIL del FMI. Le stime vedono il Belpaese crescere di più della potenza europea: per quali motivi? Numeri e prospettive.

L'Italia batte (ancora) la Germania nelle stime PIL: i motivi

Italia più forte della Germania nel rilancio del PIL?

I numeri di previsione aggiornati dal FMI lo confermano: il Prodotto Interno Lordo italiano crescerà di più di quello tedesco.

Diversi i motivi che vedono il nostro Paese rilanciare il PIL con maggiore vigore di Berlino. I dettagli delle stime FMI.

PIL Italia in rialzo, più della Germania: le stime

Secondo le previsioni aggiornate del Fondo Monetario Internazionale l’Italia nel 2021 crescerà del 4,9%, con 0,7 punti percentuali in più rispetto al +4,2% delle stime di aprile.

Anche il 2022 è valutato in miglioramento: il Belpaese vedrà un balzo stimato a +4,2% (maggiore di 0,6 punti percentuali dalle previsioni primaverili).

Di contro, la Germania avanzerà del 3,6% nel 2021 e del 4,1% nel 2022.

Sul fronte debito, comunque, l’Italia rimane indietro e peggiora: debito pubblico a 157,8% del PIL nel 2021, e deficit a 11,1%, in crescita di 2,3 punti percentuali rispetto all’8,8% previsto in aprile.

Perché la crescita italiana è maggiore di quella tedesca?

Le stime FMI hanno confermato quando già messo in evidenza dalla Commissione UE a maggio: l’Italia correrà di più della Germania.

A spingere il balzo italiano ci sarà, all’orizzonte, un Recovery Fund generoso considerando l’ingente somma garantita da Bruxelles.

Inoltre, il nostro Paese sconterà un rimbalzo più netto dal tondo 2020 del PIL a -8,9% rispetto a quello della Germania di -4,8%.

Da evidenziare poi che l’economia tedesca è fortemente legata all’industria, con l’automotive in testa. I prezzi elevati delle materie prime e la carenza di chip continuano a minacciare la ripresa del secondario, con rallentamenti di produzione.

In Germania si teme anche la quarta ondata, appena annunciata dall’Istituto Koch.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.