Io sono Giorgia: cosa significa e perché tutti ne parlano

La Giorgia Meloni Challenge impazza sul Web, all’urlo della frase “Io sono Gorgia”: perché è virale e cosa c’entrano remix, meme e parodie con il leader di Fratelli d’Italia?

Io sono Giorgia: cosa significa e perché tutti ne parlano

Su Facebook e Instagram impazza la “Io sono Giorgia Challenge”: l’intervento del leader di Fratelli d’Italia, sul palco della manifestazione avvenuta in Piazza San Giovanni a Roma a metà ottobre, è diventato virale ispirando parodie, meme e remix che stanno letteralmente invadendo tutti i principali social network.

Ma da dove è iniziata la Io sono Giorgia Challenge e perché tutti in questo momento riportano sotto forma di parodie e divertenti post le parole di uno dei principali volti del centro-destra italiano?

Dietro al fenomeno c’è la sfida lanciata da Tommaso Zorzi, influencer italiano, che in un video condiviso sul proprio profilo ha dato il via alle bonarie prese in giro che hanno protagonista Giorgia Meloni e che da giorni stanno letteralmente invadendo i social network.

Io sono Giorgia Challenge: perché è virale

Il video di Zorzi, che solo su Instagram è seguito da 464 mila persone, vedeva l’influencer aprire la finestra e gridare “Io sono Giorgia” attraverso il Lip Sync, in una divertente imitazione di Giorgia Meloni. Un invito a creare parodie simili, taggando lo stesso Zorzi e il gioco è fatto: in pochi giorni sono iniziate a fioccare parodie e video di ogni tipo che hanno letteralmente trasformato Giorgia Meloni in un personaggio comico.

Il discorso estrapolato è più utilizzato per le parodie è, come abbiamo visto, quello fatto dalla Meloni in Piazza San Giovanni lo scorso 19 ottobre: “Io sono Giorgia, sono una madre, sono italiana, sono cristiana, non me lo toglierete!”.

Le parole del leader di FdI sono state subito al centro di polemiche e consensi ma in pochi potevano prevedere una risonanza tale da diventare soggetto di contenuti virali sparsi tra Facebook, Instagram e Twitter.

Io sono Giorgia Challenge: meme, parodie e remix invadono i social

E così, accompagnati dall’hashtag #IosonoGiorgiaChallenge e #IosonoGiorgia in rete sono iniziati ad apparire parodie di ogni tipo.

La più famosa vede protagonista il remix realizzato da MEM & J: il video, realizzato a regola d’arte e a tempo di musica, ha totalizzato in pochi giorni (dalla data di messa online il 27 ottobre) più di un milione e mezzo di visualizzazioni, con oltre 4000 commenti e migliaia di condivisioni (se avete aperto i social network nelle ultime settimane è quasi impossibile non averlo visto).

Anche le aziende e i brand inseguono la Giorgia Meloni Challenge. L’esempio più recente? La pagina italiana di Sky Atlantic (canale dedicato alle serie TV di punta del colosso pay TV): il meme paragona la Meloni a Daenerys Targaryen, riallacciandosi agli avvenimenti visti nell’ultima stagione di Game of Thrones.

Basta cercare i posto con l’hashtag ufficiale per trovare video e meme di ogni tipo: da Sailor Moon a Britney Spears (potete trovarle a questo link). Il bello del web è che tutti possono partecipare e fenomeni virali come questo (o come la Samara Challenge e la festa d’Ascanio) sono sempre curiosi e interessanti.

E la Meloni? L’ha presa con simpatia: nel suo ultimo post su Facebook la deputata ironizza proprio sulla hit che la vede protagonista.

Nel frattempo, dal web riemerge anche un video del 2009 in cui l’allora Ministro della Gioventù (del governo Berlusconi IV) prendeva posizioni decisamente differenti in merito alla comunità LGBT (in parte al centro dell’intervento diventato virale).

Iscriviti alla newsletter

Money Stories