Incidente stradale con animali: cosa fare per il risarcimento

Vittorio Proietti

15 Maggio 2017 - 12:00

condividi

Cosa fare in caso di incidente stradale con animali selvatici o domestici e come richiedere il risarcimento alla Regione. Qui una breve guida.

L’incidente stradale con animali è sempre più frequente ma spesso gli automobilisti non sanno cosa fare per ottenere il risarcimento. La responsabilità nel caso di danni da animali selvatici è dello Stato, a seconda delle competenze degli Enti Locali.

L’incidente stradale che coinvolge animali domestici cui è rintracciabile un proprietario, invece, segue una procedura di risarcimento del tutto diversa, in quanto gli animali possono esser stati smarriti e l’incidente avvenuto per casualità.

In caso di incidente stradale con animali, tuttavia, l’automobilista deve sapere cosa fare, in quanto il Codice della Strada prevede determinati obblighi molto spesso ignorati da chi è alla guida, tra cui prestare soccorso e rivolgersi alle forze dell’ordine competenti.

Vediamo come ottenere un risarcimento per l’incidente stradale con animali selvatici o domestici e quali sono gli obblighi dell’automobilista.

Incidente stradale con animali: responsabilità e differenze

L’incidente stradale con animali prevede che vi siano diverse responsabilità tra automobilista, proprietario dell’animale coinvolto ed Ente Locale nel caso in cui si tratti di animali selvatici. Il risarcimento sarà infatti onere di chi ha la responsabilità sull’animale investito, ma l’automobilista dovrà sapere cosa fare per ottenerlo.

Se l’animale coinvolto nell’incidente stradale è domestico, quindi di proprietà di un individuo, il risarcimento sarà a carico del possessore. Malgrado sia in atto una discussione sul concetto di animale come essere senziente e non come bene, occorre comunque riferirsi all’Art. 2052 del Codice Civile e risarcire chi è alla guida.

Nel caso in cui l’animale sia selvatico, il risarcimento dovrà essere richiesto all’Ente Locale di competenza del luogo dell’incidente, che è anche responsabile della fauna del territorio che amministra.

L’abolizione delle Province, tuttavia, ha reso il discorso più complesso, in quanto la Legge attribuiva a questi Enti la responsabilità degli animali. Cancellando per automatismo la delega, si è rimesso logicamente alle Regioni l’obbligo dei risarcimenti (Art. 117 della Costituzione).

Incidente stradale: cosa fare per il risarcimento

In caso di incidente stradale con animali la Regione di appartenenza mette a disposizione un modello di richiesta apposito per il risarcimento. Il modello dovrà contenere i seguenti dati:

  • dati anagrafici dell’automobilista;
  • dati dell’auto coinvolta;
  • riferimenti temporali e geografici dell’incidente stradale;
  • indicazione di causa;
  • conseguenze dell’incidente (con allegati referti e verbali delle autorità);
  • riferimento testimoni;
  • dati dell’assicurazione;

La procedura sarà invece diversa nel caso di incidenti verificatesi sulla rete autostradale, in quanto il risarcimento sarà dovere della società Autostrade, che ha il compito di garantire la sicurezza di chi è alla guida.

La richiesta di risarcimento potrà passare per un Giudice di Pace, velocizzando ulteriormente le pratiche, ma dipenderà dall’entità del danno: in caso l’incidente superi il valore monetario di 50 mila euro, esso dovrà procedere con una Causa Civile.

Cosa deve fare l’automobilista in caso di incidente stradale con animali

L’automobilista vittima di incidente stradale con animali può ricorrere al Codice della Strada per sapere cosa fare e quali obblighi rispettare per non incorrere in reato o vedersi addebitare una multa piuttosto alta.

Al Comma 9 e 9 bis l’Art. 189 impone a chi è alla guida di fermarsi e prestare soccorso all’animale ferito, sempre che nell’incidente stradale non risulti ferito anche l’automobilista.

Successivamente occorrerà chiamare l’Arma dei Carabinieri, che attualmente ricopre tutte le funzioni del precedente Corpo Forestale a seguito dell’accorpamento.

In caso di incidente stradale, infatti, l’automobilista dovrà comunque cercare di assicurare un intervento tempestivo al fine di non alterare la sicurezza degli altri guidatori, sia che esso coinvolga animali o altre persone.

Iscriviti a Money.it