Il nuovo logo Volkswagen presentato al Salone di Francoforte

Il Salone di Francoforte è l’occasione per presentare il nuovo logo Volkswagen. Più essenziale del precedente e ispirato al mondo digitale, debutta sull’elettrica ID.3.

Il nuovo logo Volkswagen presentato al Salone di Francoforte

Il nuovo logo Volkswagen - annunciato alcune settimane fa - è stato svelato al Salone dell’auto di Francorforte. Un passaggio importante, dal momento che per una qualsiasi azienda il logo rappresenta la propria identità, un simbolo che viene cambiato solo in occasioni di eventi importanti. Nel bene e nel male.

Per il Costruttore tedesco l’occasione è stata la presentazione della Volkswagen ID.3, la hatchback elettrica che nelle intenzioni di Wolfsburg dovrà diventare un’icona VW, al pari del Maggiolino e della Golf. Un’auto che deve rappresentare l’inizio di un nuovo ciclo tecnologico e industriale per Volkswagen, un momento da celebrare con un nuovo logo.

Il nuovo logo Volkswagen: bidimensionale e più pulito

I designers si sono ispirati all’efffcienza e alla riduzione dell’impatto ambientale, principi che devono ispirare ogni veicolo progettato nel presente e nel futuro. E infatti il nuovo marchio VW diventa bidimensionale, perdendo quell’effetto tridimensionale con in quale veniva rappresentato in precedenza.

Ed è essenziale, con meno tratti grafici e senza i riflessi che lo rendevano a tre dimensioni, anche se di certo non banale. La grafica è senz’altro più moderna e si ispira al mondo digitale, perché il web ha un ruolo predominante nella vita quotidiana ed è giusto che un’azienda ripensi il suo marchio di fabbrica proiettandolo sulla rete.

Circa 70.000 loghi da cambiare in tutto il mondo

Per un’azienda che produce e vende automobili, un cambio di logo è un’operazione lunga e complessa. Andranno infatti sostituite le insegne su fabbriche, uffici, concessionari, depositi e ovunque sia già presente il logo aziendale. Sono circa 70.000 in 171 paesi i vecchi loghi che andranno sostituiti con i nuovi.

Si comicerà dalla sede di Wolfsburg - in Germania - per poi passare alle sedi secondarie e alle concessionarie europee, seguite ad ottobre da quelle cinesi. Si passerà al Nord e Sud America, poi - all’inizio del 2020 - al resto del mondo.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Volkswagen

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.