Guerra Ucraina, quanto guadagnano i mercenari? Lo stipendio dei foreign fighters

Alessandro Cipolla

20 Aprile 2022 - 08:31

condividi

Sono migliaia i combattenti stranieri impegnati in questa guerra al fianco degli eserciti di Russia e Ucraina: ecco gli stipendi percepiti dai mercenari e dai volontari.

Guerra Ucraina, quanto guadagnano i mercenari? Lo stipendio dei foreign fighters

Quanto guadagna un mercenario impegnato nella guerra in Ucraina? Da quando lo scorso 24 febbraio ha preso il via l’invasione da parte della Russia, molto si è parlato delle migliaia di volontari e professionisti che si sono arruolati tra le fila dei due eserciti.

Gli ultimi che sarebbero arrivati in territorio ucraino sarebbero 700 combattenti siriani che, dopo essere stati addestrati per qualche settimana dagli esperti di Mosca, sono pronti adesso a unirsi alle truppe russe per far valere la loro esperienza nei combattimenti “casa per casa”, determinanti quando si vuole conquistare una città.

Nei giorni scorsi invece sono comparsi in video due combattenti inglesi in campo al fianco di Kiev che sono stati fatti prigionieri dai russi: per loro il Cremlino ha proposto uno scambio con Viktor Medvedchuk, il deputato ucraino ma filo-russo che attualmente si trova agli arresti.

In totale da quando è scoppiata la guerra si calcola che sono oltre 20.000 i foreign fighters che stanno combattendo per l’Ucraina: una vera e propria milizia formata da combattenti, provienienti da 52 Paesi differenti tra cui anche l’Italia, che hanno una età che va dai 25 fino agli 80 anni.

Sull’altro fronte, la Russia potrebbe contare su circa 16.000 soldati stranieri appartenenti in gran parte al controverso gruppo Wagner, una milizia di mercenari che da anni sta svolgendo il lavoro sporco di Mosca soprattutto in Africa.

Vediamo allora quali sono gli stipendi percepiti dai volontari e dai professionisti che hanno scelto di prendere parte a questa guerra.

Guerra in Ucraina: quanto guadagnano mercenari e volontari

La guerra in Ucraina sulla carta vede contrapposti gli eserciti di Mosca e di Kiev ma, in realtà, sul campo si stanno affrontando combattenti provenienti da mezzo mondo: molti di loro sono volontari, altri invece dei veri e propri mercenari che ricevono uno stipendio.

Naturalmente non si conoscono le cifre ufficiali di questi accordi, ma da tempo sono diverse le stime che circolano in merito a quanto guadagnano i mercenari impegnati nella guerra in Ucraina.

Quando è iniziata a circolare la notizia di migliaia di guerriglieri siriani assoldati dalla Russia, in contemporanea sono state riportate anche le cifre relative al loro ingaggio: mille euro al mese quando a Damasco lo stipendio medio mensile supera di poco i 100 dollari.

Meglio va ai soldati reclutati da Wagner, visto che per loro l’ingaggio sarebbe di 2.000 euro al mese. In passato il gruppo per il lavoro svolto in Africa non avrebbe ricevuto solo denaro, ma anche il diritto di sfruttare economicamente alcuni ricchi giacimenti.

Da quanto si apprende, di mercenari ce ne sarebbero anche tra le fila degli ucraini. La maggior parte però sarebbero volontari, che durante i primi anni della guerra nel Donbass hanno ricevuto una paga di 200 dollari al mese più cibo e sigarette. Anche adesso la loro retribuzione sarebbe simile: un rimborso spese per il viaggio e un piccolo stipendio.

In generale i combattenti schierati su entrambi i fronti riceverebbero stipendi che vanno dai 1.000 ai 2.500 euro, briciole in confronto alle commesse miliardarie che stanno rimpinguando i conti dei colossi mondiali della fabbricazione di armi e mezzi militari.

Argomenti

# Russia
# Guerra

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO