Germania, nuova stretta anti-Covid e più poteri a Merkel contro pandemia

Mario D’Angelo

22/04/2021

03/05/2021 - 13:53

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Camera tedesca ha votato una normativa che permetterà al Governo della Germania di imporre la nuova stretta senza l’approvazione dei Laender. Le misure in arrivo.

Germania, nuova stretta anti-Covid e più poteri a Merkel contro pandemia

Il parlamento tedesco ha votato una nuova normativa che permetterà alle autorità di controllare la pandemia di coronavirus in tutta la Germania, senza cercare l’approvazione dei Laender. Si tratta del primo vero e proprio passo del governo federale per imporre misure omogenee in tutti gli stati, definito un “freno d’emergenza federale”.

Mentre il Bundestag votava, fuori montava la protesta della cittadinanza contro la nuova stretta.

Covid Germania, cosa ha detto Merkel sulla nuova stretta

La situazione è seria e dobbiamo prenderla seriamente”, ha detto Angela Merkel nel corso di una conferenza stampa.

La terza ondata della pandemia ha una presa molto stretta” sulla Germania, ha spiegato la cancelliera, secondo la quale l’attuale sistema decisionale - diviso fra governo federale e stati - non basta a bloccare il coronavirus.

Non possiamo ignorare le grida di aiuto dei medici. Hanno bisogno di noi”, ha detto la Cancelliera. “La nostra lotta contro la pandemia deve essere più dura e risoluta”, ha aggiunto.

Le nuove misure in Germania

Le nuove restrizioni saranno imposte in tutti i distretti o città in cui l’incidenza settimanale di nuovi casi di Covid-19 supera i 100 contagi per 100.000 abitanti (che in Italia sarebbe un dato da zona gialla) per almeno tre giorni consecutivi. Quando l’incidenza scende sotto 100 per tre giorni consecutivi, le restrizioni vengono tolte.

Vengono limitati i contatti fra diversi nuclei familiari. È permesso l’incontro con una persona esterna al nucleo, senza superare comunque il limite di cinque persone insieme.

Chiudono teatri, musei, zoo, piscine e palestre. I negozi non essenziali possono fare entrare soltanto i clienti con un test negativo e su appuntamento. Ristoranti e bar fanno solo asporto, i soggiorni in hotel sono consentiti solo per lavoro. Funerali limitati a 30 partecipanti.

Il superamento della soglia dei 100 contagi settimanali comporterà inoltre l’imposizione del coprifuoco dalle 21 alle 5.

Oltre i 165 casi settimanali si impone la didattica a distanza.

A Berlino 800.000 persone rifiutano il vaccino

Secondo il Berliner Zeitung (via Fanpage), che ha riportato un’interrogazione parlamentare dell’FDP avanzata da Sebastian Czaja, sarebbero oltre 800.000 i berlinesi che finora hanno rifiutato o ignorato l’invito a vaccinarsi contro il Covid-19.

È davvero scioccante che la metà di coloro che hanno ricevuto la lettera non abbiano ancora concordato un appuntamento”, ha detto Czaja al giornale della capitale. Secondo la stessa fonte, sarebbero 2.533 le dosi di vaccino buttate.

Iscriviti alla newsletter