Chi è Gary Johnson

Hillary Clinton e Donal Trump dominano le elezioni USA 2016, ma un altro candidato indipendente fa parlare di sè nelle ultime ore con una gaffe surreale. Ecco chi è il libertario Gary Johnson.

Chi è Gary Johnson

Elezioni USA 2016: non solo Trump e Clinton, ecco chi è Gary Johnson, il candidato del partito libertario statunitense protagonista della gaffe surreale «Cos’è Aleppo».

Con tutta l’attenzione mediatica data ai candidati alla presidenza in queste elezioni USA 2016 Hillary Clinton e Donald Trump, è molto facile dimenticare chi è lontano dai riflettori nella corsa alla Casa Bianca.

Gli elettori ameriani hanno più opzioni oltre al magnate repubblicano e all’ex first lady democratica: Gary Johnson, l’ex governatore del New Mexico, è in lizza per l’elezione come candidato indipendente libertario.

Chi è Gary Johnson? Johnson, un ex repubblicano, si sta promuovendo come alternativa valida per gli elettori conservatori che non vogliono sostenere Trump.

Johnson, che attualmente stando agli ultimi sondaggi politici gode del 9% delle preferenze elettorali secondo un recente sondaggio della CNN, ha avuto già il suo momento di gloria con una recente gaffe molto singolare.

«What is Aleppo?» Johnson è stato ospite del giornalista televisivo Mike Barnicle, che dopo avergli chiesto “Che cosa faresti ad Aleppo” si è sentito rispondere dal libertario “E cos’è Aleppo?”.

Dopo alcuni secondi di incredulità Barnicle ha dovuto spiegare a Johnson che Aleppo è la città siriana maggiormente colpita dalla guerra civile e dai bombardamenti.

La risposta data da Johnson è stata probabilmente peggiore della domanda: «Ok ho capito. Per quanto riguarda la Siria penso sia un gran casino e che gli Stati Uniti dovrebbero collaborare di più con la Russia».

Per chi non sapeva chi fosse Johnson questa intervista non è stata certo un bel biglietto da visita e probabilmente i consensi ottenuti dall’indipendente in corsa per le elezioni USA 2016 caleranno di molto dopo la figura poco edificante fatta in TV.

Tralasciando il triste episodio ci sono alcune cose da sapere su Johnson forse sconosciute a molti, ecco allora chi è Gary Johnson e cosa ha fatto.

Elezioni USA 2016: tra Clinton e Trump ecco Gary Johnson

Gary Johnson ha più esperienza di tutti i candidati alle elezioni generali, eccetto Hillary Clinton, che ha servito due mandati come senatore.

Johnson è stato governatore del New Mexico dal 1995 al 2003, vincendo entrambe le elezioni con largo margine. Ha dimostrato di essere un leader popolare nei suoi otto anni di mandato.

Era un repubblicano quando ha lavorato come governatore, ma si è unito al Libertarian Party.

Nel 2012 ha corso per la presidenza sempre come candidato libertario e ha ottenuto più di un milione di voti, arrivando in terza posizione.

La sua partecipazione ai dibattiti repubblicani alle primarie USA gli hanno garantito un certo successo, in particolare è stata memorabile la sua performance in un dibattito del settembre 2011 dove ha snobbato il piano di stimolo dell’amministrazione Obama dicendo: «I due cani del mio vicino hanno creato più posti di lavoro dell’attuale amministrazione».

Elezioni USA 2016: Gary Johnson, fiscalmente conservatore e socialmente liberale

Johnson è un conservatore nel senso tradizionale del termine e sostiene completamente l’ipotesi di revisione dell’apparato fiscale americano, tanto che eliminerebbe le tasse sia per imposte sul reddito che sui salari.

Ma sulle questioni sociali è molto liberale, ha infatti sostenuto la parità dei diritti di matrimonio per anni e sostiene il diritto legale di abortire.

Una delle sue più celebri prese di posizione è stata la spinta a depenalizzare la marijuana e porre fine alla «guerra alla droga», sostenendo che la politica degli Stati Uniti nei confronti di droghe e tossicodipendenze deve essere un problema di salute, piuttosto che un problema di giustizia penale.

Elezioni USA 2016: curiosità su Gary Johnson, ha scalato l’Everest

Johnson è noto per essere un uomo molto sportivo. Ha gareggiato nel triathlon, nella corsa di 26 miglia del Bataan Memorial Death March, e ha rischiato la morte in un incidente di parapendio nel 2005, quando si è schiantato contro un albero.

Cosa ancora più impressionante è che Johnson è un alpinista appassionato, ha accettato la sfida di scalare la montagna più alta del mondo: l’Everest.

Con l’aiuto di un team di sherpa nel 2003 si è avventurato fino alla cima affermando di non averlo fatto per arrivare sulla vetta: «Non si tratta tanto di arrivare in cima, anche se questo è il piano. Si tratta di fare del proprio meglio».

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Stati Uniti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.