Furbetti del bonus, la senatrice Casolati (Lega) sospesa: ha incassato i 1.500 euro del Riparti Piemonte

La senatrice della Lega Marzia Casolati è stata sospesa dal suo partito dopo che è emerso come, da titolare di una gioielleria di Torino, abbia incassato il bonus da 1.500 euro del Riparti Piemonte destinato alle aziende costrette alla chiusura durante il lockdown.

Furbetti del bonus, la senatrice Casolati (Lega) sospesa: ha incassato i 1.500 euro del Riparti Piemonte

La Lega ha annunciato di aver sospeso la senatrice Marzia Casolati, rea di aver incassato il contributo da 1.500 euro previsto dal Riparti Piemonte per le aziende che durante il lockdown sono dovute rimanere chiuse.

Dopo aver ascoltato e verificato la posizione, come per i precedenti casi - ha spiegato Massimiliano Romeo, capogruppo del Carroccio al Senato - è stato preso il provvedimento della sospensione per la senatrice Marzia Casolati”.

Per la Lega “anche se non è stato commesso alcun illecito e il contributo è stato già da tempo completamente restituito, non è opportuno che parlamentari accedano a questo tipo di sussidio”, con il provvedimento che “è stato già accettato e condiviso dalla diretta interessata”.

Con Marzia Casolati, titolare di una storica gioielleria a Torino, sale a tre il numero dei parlamentari della Lega sospesi per aver incassato i bonus riservati alle partite Iva oppure, come in questo caso, dei contributi per sostenere gli imprenditori in difficoltà.

La Casolati è una militante del Carroccio dal 1992, che dopo una lunga esperienza come consigliere comunale a Torino alle elezioni politiche del 2018 è stata eletta al Senato, vincendo la sfida uninominale nel collegio di Moncalieri.

Argomenti:

Lega

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories