Forze dell’ordine, stop a vaccinazioni con AstraZeneca

Mario D’Angelo

15/04/2021

15/04/2021 - 19:02

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Anche per le forze dell’ordine e per i militari è stato disposto lo stop alle somministrazioni del vaccino Vaxzevria. Ecco come funziona per chi aspetta la seconda dose.

Forze dell'ordine, stop a vaccinazioni con AstraZeneca

Governo verso stop alle vaccinazioni con AstraZeneca per militari e forze dell’ordine, dopo aver già disposto quello per il personale scolastico. Lo rivela l’agenzia di stampa Adnkronos, che cita una comunicazione interna presa in visione. Il vaccino è osservato speciale per alcuni rari casi di trombosi nei vaccinati.

La notizia arriva nonostante, proprio oggi, il ministro della Salute Roberto Speranza abbia ribadito che il vaccino Vaxzevria è efficace e sicuro.

Forze dell’ordine, stop a vaccinazioni AstraZeneca

Il documento, precisa, l’agenzia di stampa, fa seguito all’ultima direttiva del Commissario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, che dispone la priorità per le vaccinazioni per fasce d’età e non più per attività lavorativa.

Per questa ragione è stata “sospesa momentaneamente la vaccinazione con Vaxzevria (AstraZeneca)” per militari e forze dell’ordine in Italia. La decisione varrà “fino a nuova disposizione”, si legge nel documento.

Confermata, invece, “la prosecuzione delle attività di somministrazione dei vaccini Pfizer e Moderna limitatamente al personale sanitario e al personale a cui è già stata inoculata la prima dose”. I richiami, insomma, saranno effettuati con le dosi disponibili dei vaccini a mRNA.

Stop vaccinazioni anche per la scuola

Per militari e forze dell’ordine, quindi, è stata assunta una decisione leggermente diversa da quella presa per il mondo scolastico. Dopo l’incontro fra sindacati della scuola e Ministero dell’Istruzione, infatti, la struttura del Commissario straordinario ha sì disposto lo stop a nuove vaccinazioni, ma per i richiami ha stabilito che si continuerà con AstraZeneca.

Lo stesso ministro Speranza, nel corso di un’informativa in Parlamento, aveva confermato che “chi ha ricevuto la prima dose AstraZeneca riceverà anche la seconda dose dello stesso farmaco”.

Speranza, che va incontro a una mozione di sfiducia che sarà presentata da Fratelli d’Italia, ha detto che “su 32 milioni di vaccinazioni effettuate e 222 segnalazioni sono stati registrati 86 eventi avversi e, di questi, 18 sono risultati fatali”. In Italia, il vaccino sviluppato dalla società anglo-svedese e dall’Università di Oxford è stato raccomandato solo per Over 60.

Iscriviti alla newsletter