Forze Armate: niente 80€ stabilizzati e riordino carriere rinviato? Ultime novità sulla Legge di Stabilità

Legge di Stabilità 2017: rivisti al ribasso i fondi destinati alle Forze Armate? A rischio la stabilizzazione in busta paga degli 80€ e il riordino delle carriere.

Legge di Stabilità 2017: per le Forze Armate tutto verrà rinviato al 2018?

Ci sono importanti novità per la Legge di Stabilità 2017, che siamo sicuri non faranno piacere alle Forze dell’Ordine. Infatti, come dichiarato da ForzeArmate.org e da Poliziadomani.it (organo ufficiale dell’O.S.A.P.P.), sembra che anche per quest’anno non ci sarà l’aumento di stipendio tanto invocato dai sindacati.

Non appena Matteo Renzi ha presentato la Legge di Bilancio 2017 abbiamo fatto alcune ipotesi sulle novità riguardanti le Forze Armate. Nel dettaglio, nel testo della manovra finanziaria erano presenti diversi fondi per le Forze Armate, come quelli che avrebbero permesso agli 80€ di diventare strutturali in busta paga. Inoltre, tra i fondi stanziati con la Legge di Stabilità c’erano anche quelli per il riordino delle carriere e per il rinnovo dei contratti.

Tuttavia dobbiamo usare il passato perché probabilmente, dopo il sisma del Centro Italia e il parere negativo dell’Unione Europea, il Governo potrebbe rivedere al ribasso i fondi previsti nella manovra finanziaria per il 2017.

E in questo caso non ci sarebbe nessun riordino delle carriere per il 2017, che verrebbe rinviato al prossimo anno. Eppure qualche settimana fa Alfano è intervenuto per fare chiarezza sulla questione riguardante i contratti delle Forze Armate, confermando che per il 2017 è in programma un aumento di circa 60€ netti per ogni unità.

Quali sono le motivazioni che stanno spingendo il Governo Renzi a rivedere il piano originario riguardante i contratti e gli stipendi delle Forze dell’Ordine? Facciamo chiarezza.

Legge di Stabilità 2017: per le Forze Armate potrebbe restare tutto come prima

Prima di procedere con il nostro approfondimento, vi ricordiamo che al momento si tratta solamente di ipotesi. Per avere la certezza degli interventi per le Forze Armate dovremo aspettare l’approvazione definitiva del testo della Legge di Stabilità 2017, prevista entro la fine di novembre.

Tuttavia, in base alle ultime notizie sulla legge di Bilancio 2017 possiamo darvi alcune anticipazioni su come potrebbe cambiare il piano originario del Governo.

Intanto, sembra quasi sicuro che alla fine gli 80€ non saranno strutturali in busta paga. L’unico intervento riguarda una proroga per il 2017, mentre della stabilizzazione se ne riparlerà il prossimo anno.

Niente da fare anche per il riordino delle carriere, di cui nei giorni scorsi vi abbiamo mostrato una bozza. Infatti, nonostante in questi giorni i sindacati si sono incontrati con le Amministrazioni per discutere di alcuni fattori riguardanti il riordino, sembra che nelle Legge di Stabilità 2017 non ci siano abbastanza stanziamenti per questo intervento.

Infatti, solo una piccola parte degli 1,9 miliardi stanziati per la Pubblica Amministrazione verrà destinata al riordino delle carriere.

Nel dettaglio, per il 2017 dovrebbe trattarsi di 200 milioni di euro, che nel 2018 diventerebbero 390 milioni. Il riordino delle carriere delle Forze Armate, quindi, non dovrebbe essere cancellato, ma solo separato in due fasi.

Solamente alla fine del 2018 quindi questo processo verrà completato.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Riordino carriere

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories