Forze Armate: flessibilità dell’orario di servizio con la riapertura delle scuole

Forze Armate, la conferma dello Stato Maggiore della Difesa: maggiore flessibilità di orario per andare incontro alle esigenze delle famiglie.

Forze Armate: flessibilità dell'orario di servizio con la riapertura delle scuole

Con la riapertura delle scuole si pongono nuove esigenze per il personale delle Forze Armate; a tal proposito, il Co.Co.R. Esercito - con la delibera 36/2020 - ha ribadito che la flessibilità dell’orario di servizio è l’unica soluzione possibile per la tutela delle famiglie dei militari.

Nel dettaglio, i delegati hanno chiesto “un autorevole e risolutore interessamento al Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, il Gen.C.A. Salvatore Farina, volto a fornire una pratica soluzione alle imminenti problematiche che investiranno il personale militare con l’inizio dell’anno scolastico”. Un anno particolare, dove ci sono diverse situazioni dove i propri figli potrebbero essere costretti a restare a casa.

I genitori, così come le scuole stesse, dovranno attenersi scrupolosamente alle disposizioni del Ministro dell’Istruzione, e per questo motivo potrebbero esserci anche ripercussioni sull’orario di lavoro. A tal proposito, in queste ore è arrivata la risposta tanto attesa del Gen.C.A. Farina, il quale ha fatto chiarezza su quali saranno gli strumenti con cui l’amministrazione delle Forze Armate tenterà di andare incontro alle esigenze delle famiglie dei militari.

Forze Armate: flessibilità dell’orario di servizio con la riapertura delle scuole

In queste ore lo Stato Maggiore della Difesa ha dato indicazioni riguardo alla possibilità che una maggiore flessibilità dell’orario di lavoro possa essere la soluzione alle nuove necessità per le famiglie dettate dai protocolli introdotti nelle scuole per limitare i contagi.

Nel dettaglio, lo SMD ha convenuto con la Rappresentanza militare, confermando quindi che il personale militare potrà avvalersi, individualmente, della flessibilità dell’orario di servizio al fine di poter ottemperare alle mutate esigenze familiari, connesse al contrasto della pandemia, con l’apertura delle scuole.

La conferma di questo nuovo strumento di gestione del personale arriva anche per merito della nuova policy adottata dall’amministrazione, con l’orario di servizio che sarà attagliato alle esigenze personali.

Forze Armate: quali strumenti quando i figli dovranno restare a casa?

Ricordiamo che oltre alla maggiore flessibilità dell’orario di servizio, ci sono altri strumenti a cui potrà ricorrere il personale delle Forze Armate in quei casi in cui le classi saranno chiuse a seguito di uno o più contagi.

Nel dettaglio, per la quarantena obbligatoria del figlio convivente minore di 14 anni, disposta a seguito di un contatto verificatori all’interno del plesso scolastico, il lavoratore potrà ricorrere a:

  • lavoro agile;
  • astensione dal lavoro, congedo straordinario, remunerato con un’indennità pari al 40% della retribuzione, nelle sole ipotesi in cui la prestazione lavorativa non possa essere svolta in modalità agile e comunque in alternativa alla stessa.

Questi gli strumenti a disposizione, per quello che sarà un anno scolastico ricco di incognite per le famiglie.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO