Forex, sterlina-dollaro: il pound vicino ai massimi di 2 mesi, attesa per PIL usa e FOMC

GBP/USD: è alta la sterlina contro il dollaro USA, con i mercati che digeriscono il deludente PIL britannico. L’attesa per il PIL USA e le dichiarazioni del FOMC spingono giù il biglietto verde.

La sterlina è salita vicino ai massimi di due mesi contro il dollaro USA mercoledì; la domanda per il biglietto verde è debole e in attesa dei dati sul PIL degli Stati Uniti e della dichiarazione di politica mensile della Federal Reserve.

Segui in tempo reale il risultato del PIL del primo trimestre 2015 degli USA alle ore 14.30 sul Calendario Economico di Forexinfo.it.

Il cambio sterlina/dollaro GBP/USD ha raggiunto quota 1.5406 durante la sessione europea, il massimo del 2 marzo.
Il Cable è ora a quota 1.5377, in rialzo dello 0.25%.

Supporto a 1.5174, il minimo di martedì e resistenza a 1.5460, il massimo del 27 febbraio.

Il dollaro USA è ancora sotto pressione da quando il Conference Board degli Stati Uniti ha riferito martedì che il suo indice di fiducia dei consumatori è sceso a 95,2 questo mese, da una lettura di 101,4 a marzo.

Il dato si va ad aggiungere alla recente serie di dati deludenti che ha spinto gli investitori a ridimensionare le aspettative sui tempi per un primo rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve.

I forex trader sono ora in attesa per i dati preliminari della crescita economica statunitense per il 1° trimestre, in cerca di ulteriori indicazioni sulla forza della ripresa, prima della dichiarazione del FOMC in programma alle ore 20.00 di oggi.

Ti interesserà anche: Forex, dollaro USA: stasera la dichiarazione del FOMC. Previsioni e consigli di tradingh

Nel Regno Unito, la Nationwide Building Society ha riferito che il suo indice dei prezzi delle case è salito dell’1,0% questo mese, superando le aspettative per un aumento dello 0,2%, dopo un guadagno dello 0,1% in marzo.

I mercati hanno digerito la notizia di martedì che ha mostrato che il prodotto interno lordo del Regno Unito è cresciuto dello 0,3% nel primo trimestre 2015, rallentando rispetto alla crescita dello 0,6% nell’ultimo trimestre del 2014. E’ il tasso di crescita più lento dal quarto trimestre del 2012.

Gli investitori tengono gli occhi puntati sull’esito delle prossime elezioni generali britanniche del 7 maggio, che potrebbe tradursi in un parlamento in difficoltà e un governo di coalizione instabile, che potrebbe interferire sul ritmo di crescita del Paese.

La sterlina è salita anche contro l’euro, con EUR/GBP in discesa dello 0,04% a 0,7157.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \