Fondi di solidarietà: causale Inps per il recupero dei contributi di solidarietà

Fondi di solidarietà: l’Agenzia delle Entrate ha istituito una causale per il recupero dell’Inps dei contributi versati dai Fondi di solidarietà. Ecco di che si tratta.

Fondi di solidarietà: l’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 46/E del 17 giugno 2016, ha istituito una causale per il recupero da parte dell’Inps e tramite modello F24, dei contributi di solidarietà delle prestazioni erogate dai Fondi di solidarietà.

La causale è stata istituita dall’Agenzia delle Entrate su istanza dell’Inps.

L’istituto di previdenza ha richiesto infatti l’istituzione di una causale contributo per il recupero della contribuzione addizionale prevista in caso di accesso alle prestazioni ordinarie e della contribuzione straordinaria di finanziamento delle prestazioni integrative di prestazioni pubbliche, erogate dai Fondi di solidarietà.

Tali prestazioni erogate dai Fondi di solidarietà servono a tutelare i lavoratori interessati da casi di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa.

Che cosa sono i fondi di solidarietà?

I fondi di solidarietà istituiti dalla c.d. Legge Fornero (n.92/2012) sono ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro che hanno l’obiettivo di garantire una tutela durante il rapporto di lavoro a tutti i lavoratori in caso di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa per le cause previste dalla normativa in materia di cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria.

Recentemente modificati dai decreti attuativi del Jobs Act attualmente sono 3 le tipologie di Fondi di solidarietà:

  • Fondi di solidarietà bilaterali di nuova costituzione;
  • Fondi di solidarietà alternativi preesistenti;
  • Fondo di integrazione salariale (F.I.S.).

L’istituzione di fondi di solidarietà presso l’Inps è obbligatoria per le imprese che occupano più di 5 dipendenti apprendisti inclusi, in tutti i settori in cui non si applicano le disposizioni in materia di integrazione salariale.

Fondi di solidarietà: causale per il recupero dei contributi Inps

La nuova causale contributo Inps si chiama “RCSO” e consente il versamento mediante il modello F24 dei contributi solidarietà delle prestazioni erogate dai Fondi di solidarietà direttamente all’Inps.

Ecco come procedere in sede di compilazione del modello F24.

La causale “RCSO” è presente nella sezione «INPS», nel campo «causale contributo», in corrispondenza esclusivamente della colonna «importi a debito versati».

Occorre dunque indicare:

  • nel campo «codice sede», il codice della sede Inps presso la quale è aperta la posizione contributiva aziendale;
  • nel campo «matricola INPS/codice INPS/filiale azienda», il codice identificativo dei contributi oggetto di recupero (14 caratteri), come da comunicazione inviata dall’Inps;
  • nel campo «periodo di riferimento» è indicato il mese e l’anno cui si riferiscono i contributi oggetto di recupero, nel formato «MM/AAAA», come da comunicazione inviata dall’INPS.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.