Si è diffusa ieri la notizia che la Commissione Europea ha tempo sino al prossimo 2 febbraio per decidere sulla fusione tra Fiat Chrysler e PSA. Tuttavia secondo i soliti bene informati la fusione tra i due produttori automobilistici che darà il via al quarto più grande gruppo automobilistico al mondo potrebbe venire già approvata nel corso del prossimo mese di novembre.

La fusione tra Fiat Chrysler e PSA potrebbe essere definita già a novembre con la nascita di Stellantis

Ricordiamo che al momento qualche dubbio permane per quanto riguarda possibili rischi alla concorrenza nel settore dei veicoli commerciali leggeri dove PSA e Fiat Chrysler insieme hanno la supremazia. Tuttavia le due aziende hanno proposto delle soluzioni all’Unione Europea per risolvere qualsiasi dubbio e ottenere il nulla osta per la fusione.

Si parla ad esempio di un aiuto da parte di PSA a Toyota per la produzione di veicoli commerciali leggeri che potrebbe risolvere i problemi legati alla concorrenza in quel settore. Ricordiamo inoltre che nei giorni scorsi PSA e Fiat Chrysler hanno annunciato il nuovo Consiglio d’amministrazione di Stellantis che sarà formato da 11 membri.

Come anticipato negli scorsi mesi il Presidente sarà John Elkann e l’amministratore delegato Carlos Tavares. Nessun posto nel Consiglio per l’attuale numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Michael Manley, che potrebbe rimanere come alto dirigente oppure dire addio.

Probabile dunque che nelle prossime settimane la fusione tra Fiat Chrysler e PSA possa essere definita e possa così finalmente nascere Stellantis. Il 2021 invece sarà molto importante in quanto dovrebbero venire definiti i piani industriali di tutti e 14 i marchi presenti nel futuro gruppo. Ovviamente in Italia c’è molta attesa di sapere quello che sarà il futuro di marchi importanti come Fiat, Alfa Romeo e Lancia.