La Fed taglierà i tassi di interesse?

L’inversione della curva dei rendimenti ha portato a teorizzare l’arrivo di una recessione: la Fed taglierà i tassi di interesse?

La Fed taglierà i tassi di interesse?

La Fed taglierà i tassi di interesse per far fronte a un’imminente recessione.

Ne è convinta la parte più pessimista del mercato, che ha guardato con timore non soltanto a quanto accaduto a marzo, quando la curva dei rendimenti sui Treasury si è invertita (tradizionale segnale di imminente recessione), ma anche agli ultimi verbali di politica monetaria della banca centrale.

“Le persone stanno iniziando ad avere paura. Non durerà a lungo, ma stanno iniziando ad avere paura della recessione. A ciò si aggiunga anche la Fed, che ha compiuto un’inversione di 180°.”

ha dichiarato qualche tempo fa Andrew Brenner di National Alliance.

A marzo, la curva dei tassi USA si è invertita nel breve/medio termine, mentre è diventata più ripida sulle scadenze più lunghe, sintomo di un mercato che ha iniziato a prezzare il taglio dei tassi di interesse e dunque una vera e propria recessione.

Fed taglierà i tassi di interesse?

Per Jon Hill, fixed income strategist di BMO, l’inversione della curva dei rendimenti dovrebbe segnalare che i tassi di interesse saranno più bassi in futuro, cosa che risponderà perfettamente ai notevoli rischi di recessione.

“La Fed sta cercando di estendere questo ciclo finché può. È difficile dire quando tutto questo sarà diventato troppo.”

Interessante, in tal senso, anche la lettura degli ultimi verbali Fed, che oltre a segnalare l’atteggiamento più prudente da parte della banca centrale hanno messo anche in luce le nuove considerazioni del Board che, a quanto pare, potrebbe cambiare idea sul prossimo andamento del costo del denaro. Ad oggi, insomma, alcuni membri non sembrano propensi a escludere definitivamente l’idea di un taglio dei tassi di interesse.

Per Mark Cabana di Bank of America Merrill Lynch riusciremo ad evitare la recessione, almeno nel 2019. Dello stesso avviso anche l’ex presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, che ha guidato il FOMC dal 2014 al 2018.

Secondo le sue ultime previsioni, l’economia USA rallenterà senza cadere in recessione, ma la Fed sarà comunque portata a tagliare i tassi di interesse. Ad oggi, nonostante il deterioramento dei dati, l’ipotesi di una contrazione imminente appare ancora poco fattibile.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Tassi di interesse

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.