FCA-Renault: fusione ancora possibile

L’ipotesi di fusione tra FCA e Renault non è stata accantonata: il mercato attende sviluppi

FCA-Renault: fusione ancora possibile

La fusione tra FCA e Renault potrebbe ancora concretizzarsi.

Stando alle più recenti indiscrezioni di stampa, infatti, le due società automobilistiche avrebbero deciso di riavviare i colloqui naufragati la scorsa settimana dopo l’improvvisa retromarcia dell’italoamericana.

Oggi le carte in tavola sono cambiate di nuovo e la fusione tra FCA e Renault è tornata a suscitare l’interesse dell’intero mercato, proprio mentre l’alleanza con Nissan ha iniziato a scricchiolare.

LEGGI ANCHE: Renault-Nissan: è scontro

Fusione FCA-Renault: ipotesi torna in auge

Lo scorso 27 maggio FCA ha proposto a Renault una fusione alla pari che ha immediatamente imposto al mercato nuove considerazioni sul futuro dell’intero comparto automobilistico.

Poi, dopo giorni di discussioni e nonostante il grande interesse dimostrato, i francesi hanno iniziato a rimandare ripetutamente la decisione finale. Una scelta non particolarmente gradita a Elkann, che nella notte tra il 5 e il 6 giugno scorso ha diramato un comunicato che ha sorpreso l’intero mercato.

“Il Consiglio di Amministrazione di Fiat Chrysler Automobiles riunitosi questa sera sotto la presidenza di John Elkann ha deciso di ritirare con effetto immediato la proposta di fusione avanzata a Groupe Renault.”

Il motivo? Da ricercare, ha continuato la nota, nell’assenza delle condizioni politiche adatte in Francia e, secondo alcuni, nello scetticismo di Nissan.

Il fallimento dei colloqui ha portato il mercato a prezzare un definitivo allontanamento tra le due società. La mancata fusione tra FCA e Renault ha permesso di speculare su altre operazioni quali ad esempio quella tra Fiat e Hyundai.

Eppure, secondo alcune indiscrezioni di stampa, l’italoamericana e la francese avrebbero inaspettatamente riavviato i colloqui negli ultimi giorni con l’obiettivo di scovare eventuali margini per riaprire le negoziazioni.

Tra i nodi maggiori, hanno continuato i rumor, sicuramente il peso di Nissan che ha già giocato un ruolo importante nel fallimento dei negoziati. Guadagnarsi la benevolenza dei giapponesi sarà fondamentale per la buona riuscita della fusione.

Ad esprimersi positivamente sull’ipotesi di riavvicinamento tra le due società è stato il Ministro delle finanze Bruno Le Maire che ha definito l’operazione una buona opportunità, da perseguire però senza intaccare l’alleanza con Nissan.

Dello stesso avviso anche il ministro dei trasporti francese Elisabeth Borne, secondo cui le discussioni tra le due aziende potrebbero riemergere. “Penso che non siano chiusi”, ha dichiarato a BFM TV.

Non è chiaro se la fusione tra FCA e Renault andrà in porto. Al momento le due aziende non hanno confermato né smentito nulla, per cui sarà soltanto il tempo a dire in che modo si concluderà questa seconda parte dei colloqui. Il mercato automotive rimarrà ancora una volta con il fiato sospeso.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Fiat Chrysler Automobiles (FCA)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.