Ex capo Banca Mondiale: “Il dominio del dollaro è finito, ha causato la crisi globale”

Vittoria Patanè

30/01/2014

30/01/2014 - 23:31

condividi

Justin Yifu Lin si scaglia contro il dollaro che, secondo lui, ha causato la crisi finanziaria internazionale e promuove la nascita di una moneta globale

Si chiama Justin Yifu Lin ed è l’ex capo economista della Banca Mondiale. Ieri, nel corso di una conferenza tenutasi a Bruxelles ha parlato del dollaro e del suo totale predominio come valuta riserva.

Le accuse lanciate da Lin non sono state leggere: secondo lui infatti, è stato proprio il dollaro a causare la crisi finanziaria globale che affligge ormai da anni le economie di tutto il mondo. Le sue parole, si inseriscono all’interno di un dibattito quanto mai caldo. La supremazia del dollaro è un argomento su cui economisti ed esperti di finanza di tutto il mondo discutono ormai da anni senza trovare un accordo. Tra chi attacca la moneta di riferimento e chi la difende, le varie posizioni sembrano destinate a scontrarsi ancora a lungo.

Justin Yifu Lin però, una soluzione sembra averla trovata: sostituire il dollaro con una valuta globale formata dalle quattro principali valute riserva del mondo: dollaro, Yen, euro e sterlina.

Le parole di Yifu Lin.

La supremazia del dollaro è la causa principale della crisi finanziaria ed economica globale.
Per stabilizzare il sistema finanziario, la soluzione potrebbe essere quella di sostituire il dollaro con una valuta globale. Una sorta di paniere, costituito dalle principali valute di riserva (dollaro, euro, yen e sterlina)"

Ma è lui stesso ad ammettere le difficoltà che questo piano potrebbe incontrare:

Io non penso che le maggiori economie mondiali e le loro monete siano pronte per l’introduzione di una moneta sovranazionale. Né l’Unione Europea né la Cina hanno mercati finanziari e sistemi monetari attualmente in grado di essere abbastanza solidi, prevedibili e funzionanti da diventare la base per un sistema globale. Tuttavia, è tempo di formulare i fondamentali per una governance monetaria globale.

Per promuovere un’economia globale, la sua proposta è quella di lanciare un’iniziativa mondiale per rimuovere gli ostacoli che impediscono la crescita dei paesi poveri e in via di sviluppo, perché questo potrebbe offrire, secondo lui, numerose opportunità per le economie avanzate.

Lin, ex capo economista della Banca Mondiale e oggi tra i principali consulenti del governo cinese, ha quindi incoraggiato la comunità internazionale, specialmente Stati Uniti e Unione Europea, a giocare un ruolo guida nella creazione del nuovo assetto globale. Il ruolo della “sua” Cina invece, secondo lui, non potrà che essere secondario:

Nella realizzazione di questo piano, la Cina può giocare solo un ruolo di supporto mentre gli Stati Uniti e l’Europa hanno al contrario un ruolo determinante"

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.