EnelX, svolta nel fintech: accordo con Tink per l’open banking

25 settembre 2020 - 12:47 |

EnelX punta sull’open banking e sceglie la startup svedese Tink per sviluppare nuovi prodotti e servizi innovativi e personalizzati.

EnelX, svolta nel fintech: accordo con Tink per l'open banking

Le grandi aziende sono sempre più attratte dal fintech. Enel ha deciso di aggredire il settore, con l’obiettivo di diventare uno dei principali player in ambito digital banking.

EnelX, la linea di business del Gruppo Enel dedicata ai servizi e prodotti digitali e innovativi, ha stretto un accordo con la fintech svedese Tink (partecipata di Poste Italiane) che porterà novità importanti nella nostra gestione quotidiana delle finanze personali.

Grazie a questa mossa EnelX Financial Services, società di Enel specializzata in soluzioni di pagamento, potrà soddisfare meglio le crescenti esigenze di milioni di clienti sui servizi digitali smart, avvalendosi della piattaforma di open banking di Tink.

Ma questo passo non deve stupirci: a capo delle Global Financial Solutions di EnelX c’è Matteo Concas, ex general manager in Italia e Head of Growth di N26 e fondatore della neobank Penta.

Open banking: EnelX e Tink insieme

“Attraverso la partnership con Tink saremo in grado di supportare i nostri clienti nella gestione quotidiana delle proprie finanze offrendo una soluzione innovativa che sarà in grado di fornire consigli personalizzati attraverso l’utilizzo dell’intelligenza artificiale e all’analisi dei dati”, ha detto Giulio Carone, Ceo di EnelX Financial Services.

Tink, lanciata in Svezia nel 2012, è la principale piattaforma di open banking in Europa. Per chi non lo sapesse, l’open banking è quel processo grazie al quale le banche possono condividere i dati con aziende e app di terze parti, in modo sicuro e in tempo reale, attraverso le API aperte, per far sì che vengano sviluppati servizi finanziari sempre più intelligenti e personalizzati.

Dalla sua nascita Tink ha chiuso 6 round di finanziamenti, per un totale di raccolta pari a 182,6 milioni di euro. All’ultimo round ha partecipato anche per la prima volta Poste Italiane.

Arriva EnelX Pay

Nelle prossime settimane sbarcherà sul mercato la nuova app EnelX Pay (uscita prevista per metà ottobre). I clienti potranno pagare le bollette direttamente dall’app, senza ricorrere alla banca come intermediario; avranno accesso a un conto corrente digitale con IBAN personale e carta di debito prepagata e, cosa più importante, potranno gestire e accedere a più conti correnti contemporaneamente (anche di altri fornitori) senza passare da uno all’altro.

I vantaggi sono diversi: dalla comodità di tenere sott’occhio le proprie finanze, al risparmio economico grazie a costi di gestione molto più bassi rispetto ai conti tradizionali.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories