Elezioni amministrative verso il rinvio: a Roma e Milano si voterà in autunno?

Alessandro Cipolla

22 Dicembre 2020 - 11:57

condividi
Facebook
twitter whatsapp

A causa del coronavirus anche la tornata 2021 delle elezioni amministrative potrebbe slittare: a Roma, Milano, Torino, Bologna e Napoli si potrebbe così votare in autunno, con anche le regionali in Calabria che sono a rischio rinvio.

Elezioni amministrative verso il rinvio: a Roma e Milano si voterà in autunno?

Al momento in Italia non ci sarebbero le condizioni sanitarie per far recare i cittadini alle urne, con le elezioni amministrative in programma nella tarda primavera del 2021 che così potrebbero slittare a dopo l’estate come già avvenuto quest’anno.

A rischio anche le elezioni regionali in Calabria, che sono in programma per il prossimo 14 febbraio a seguito della prematura scomparsa della governatrice di centrodestra Jole Santelli.

Con l’Italia che si appresta ad affrontare un Natale in lockdown e lo spettro di una possibile terza ondata nei primi mesi del nuovo anno, il coronavirus potrebbe così ancora una volta condizionare il calendario politico delle elezioni.

Quest’anno poi la tornata delle amministrative è particolarmente delicata, visto che si voterà per eleggere il sindaco in cinque delle sei principali città del nostro Paese: Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna.

Elezioni amministrative 2021: si va verso un rinvio?

Quando l’Italia era nel pieno della prima ondata del Covid, il Consiglio dei Ministri non ha potuto far altro che rinviare le elezioni amministrative, quelle regionali e il referendum, che così si sono tenuti in un election day lo scorso 20 e 21 settembre.

Anche se al momento non è facile pronosticare quella che sarà la situazione sanitaria nel nostro Paese tra qualche mese, sempre a causa del coronavirus in questo momento non sembrerebbero esserci le condizioni per aprire i seggi.

Sta prendendo così quota l’ipotesi di un rinvio, considerando anche che non sarebbe facile fare una campagna elettorale con il Paese magari alle prese con le varie misure restrittive.

Un rinvio delle elezioni amministrative avrebbe poi una valenza anche politica, visto che si andrebbe così di fatto a blindare il prosieguo di questa legislatura, considerando che il prossimo 3 agosto scatterà il semestre bianco durante il quale non sarà possibile sciogliere le Camere.

I partiti poi avrebbero più tempo per preparare queste delicate amministrative, con le situazioni a Roma, Torino e Napoli che sono ancora tutte da decifrare, mentre a Milano l’unica certezza al momento è la ricandidatura del sindaco uscente Beppe Sala.

Considerando che in Italia il grosso della popolazione sarà vaccinato durante il terzo trimestre del 2021, in caso di rinvio facile che le prossime elezioni amministrative si possano tenere in autunno quando, si spera, l’emergenza sanitaria sarà ormai sotto controllo.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories