Elezioni regionali Calabria 2021, quando si vota? Data, candidati e sondaggi

In Calabria nel 2021 si dovrà votare di nuovo per le elezioni regionali dopo la prematura scomparsa di Jole Santelli: la data del voto, chi sono i possibili candidati e cosa dicono i sondaggi.

Elezioni regionali Calabria 2021, quando si vota? Data, candidati e sondaggi

Elezioni regionali Calabria 2021: si tornerà di nuovo al voto dopo la tornata del gennaio 2020, quando si era nettamente imposta la candidata del centrodestra Jole Santelli di recente tragicamente venuta a mancare.

Al momento la Regione è retta dal vice Nino Spirlì, che deve fare i conti con l’emergenza coronavirus visto che la Calabria è stata inserita nella zona rossa riservata alle Regioni dove la situazione è più a rischio.

Resta da capire se in questo scenario sarà possibile votare per le elezioni regionali in Calabria già a fine 2020: il CdM ha stabilito che si dovrà votare tra il 10 febbraio e il 15 aprile 2021, ma la data potrebbe slittare ulteriormente causa del Covid magari accorpando il voto con le amministrative 2021 che si terranno la prossima primavera.

Aspettando i sondaggi, i partiti stanno cercando di capire su quali candidati puntare: per il centrodestra si parla di nuovo del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, mentre nel centrosinistra si valuta il giovane Nicola Irto anche se ci potrebbe essere un dialogo con il Movimento 5 Stelle.

Elezioni regionali Calabria: la data

Con la prematura morte di Jole Santelli, la guida della Calabria è passata ora ad Antonino Spirlì, assessore regionale della Lega e inizialmente vice-presidente della Regione.

Quella di Spirlì sarà comunque una presidenza ad interim e di breve durata, visto che il regolamento regionale stabilisce che adesso ci debbano essere delle nuove elezioni entro due mesi.

Si procede parimenti a nuove elezioni del Consiglio e del Presidente della Giunta - recita l’articolo 33 comma 6 dello Statuto regionale calabrese - in caso di rimozione, impedimento permanente, morte, incompatibilità sopravvenuta e dimissioni volontarie del Presidente”.

A specificare i tempi delle nuove elezioni è poi l’articolo 7: “In caso di morte, impedimento permanente accertato dal consiglio regionale a maggioranza assoluta dei consiglieri assegnati, o decadenza del Presidente della Regione, all’elezione del nuovo presidente e della nuova giunta si procede entro sessanta giorni dal verificarsi delle predette ipotesi”.

Alla fine però il CdM ha deciso di rinviare la data delle elezioni regionali in Calabria, con le urne che si apriranno tra il 10 febbraio e il 15 aprile 2021 sempre Covid permettendo.

I candidati

Il centrodestra sta cercando di scuotersi dopo lo shock della prematura morte di Jole Santelli. La coalizione comunque dovrebbe essere sempre compatta ma ancora resta da capire chi potrebbe essere il candidato.

Tornano in auge le figure di Mario Occhiuto e Sergio Abramo, rispettivamente sindaci di Cosenza e Catanzaro, ma si parla anche della deputata di Fratelli d’Italia e calabrese doc Wanda Ferro.

Nel centrosinistra aleggia sempre la figura dell’ex presidente Mario Oliverio, con il Partito Democratico che però sembrerebbe essere orientato a puntare su Nicola Irto, attuale consigliere regionale.

Una candidatura politica però andrebbe a precludere ogni ipotesi di dialogo con il Movimento 5 Stelle, anche se dopo quello che è successo con Pippo Callipo i dem non vorrebbero di nuovo affidarsi a un civico.

Resta poi da capire se verrà riannodato il dialogo con Carlo Tansi, che da indipendente alle ultime elezioni regionali in Calabria è arrivato a prendere il 7,22%, quasi più del candidato dei 5 Stelle Mauro Aiello che ha preso il 7,35%.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories