Dirigenti pubblici, quanto guadagnano? Da Befera a Petrucci, ecco i loro redditi

I redditi dei manager di Stato sono stati pubblicati dalla dalla Presidenza del Consiglio. Ecco quanto dichiarano i paperoni d’Italia

Poche settimane fa la Presidenza del Consiglio ha pubblicato il bollettino definitivo contenente i redditi e i patrimoni dei dirigenti statali, degli enti pubblici, delle aziende autonome e delle controllate dello Stato.

Il Fatto Quotidiano ha reso noto oggi questi documento che si riferisce all’anno d’imposta 2011. Dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, a quello dell’INPS Paolo Nori, passando per Mauro Moretti (AD Ferrovie dello Stato), Antonio Mastrapasqua (presidente INPS), Paolo Andrea Colombo (presidente Enel), ci sono praticamente tutti.

Vediamo dunque quali sono i redditi e i patrimoni dei dirigenti di Stato che hanno accresciuto la loro ricchezza grazie anche alle nostre tasse.

Lista

Nome Posizione Dichiarazione dei redditi 2011
Cristina Maccagno avvocato e vicecommissario Fondazione Ordine Mauriziano 1 Milione e 830 mila euro
Marco Arato presidente aeroporto di Genova 1 milione e 518 mila euro
Andrea Monorchio presidente Consap 1 milione e 292 mila 413 euro
Domenico Arcuri AD Invitalia 1 milione e 214 mila euro
Paolo Andrea Colombo Presidente Enel 1 milione e 193 mila euro
Antonio Mastrapasqua presidente INPS 1 milione e 174 mila euro
Enrico Cotta Ramusio nel 2011 Millward Brown, oggi Cti Group Italia 1 milione e 141 mila euro
Maurizio Prato presidente Fintecna 1 milione 50 mila e 770 euro
Mauro Moretti AD Ferrovie dello Stato 1 milione e 46 mila euro
Lamberto Cardia presidente Ferrovie dello Stato 896 mila euro
Giuseppe Bonomi presidente Sea 864 mila e 899 euro
Pietro Ciucci ex dirigente Anas 817 mila e 481 euro + azioni Unicredit (30 mila) Finmeccanica (mille) e Generali (3.760)
Attilio Befera direttore Agenzia delle Entrate 772 e 335 euro
Franco Bassanini presidente della Cassa Depositi e Prestiti 540 mila euro
Giovanni Petrucci presidente Coni 427 mila euro
Paolo Nori direttore generale INPS 227 mila euro
Maria Rita Lorenzetti presidente di Italferr 159 mila e 200 euro
Piergiorgio Massidda ex presidente dell’Autorità Portuale di Cagliari 155 mila euro

Eccoli quindi i redditi dei paperoni di Stato. A queste cifre si aggiungono, in qualche caso, case, macchine proprietà immobiliari e mobiliari, ecc.

Il Bollettino è stato pubblicato dalla Presidenza del Consiglio in base alla legge numero 441 del 1982 impone a presidenti, vicepresidente, amministratori delegati e direttori generali di comunicare (come avviene per i deputati) redditi e patrimoni ogni anno.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse

Condividi questo post:

1 commento

foto profilo

arcangelo • Maggio 2015

ma dai poverini!!! guadagnano molto poco!!!! diamo loro altri soldi- facciamo fare dei sacrifici ai pensionati e agli operai!!! suvvia renzuccio fai questo piacere. tassa ancora!! cosa spetti? cosa aspetti a dare altri soldi a quei pezzenti dei tuoi amici? fai vedere chi sei..

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories