Crowdfunding PMI: accordo storico tra SiamoSoci e BorsadelCredito.it

I leader del P2P lending e dell’Equity Crowdfunding in Italia stringono una partnership per sostenere la crescita delle PMI. Un passo importante per il Fintech nostrano.

Crowdfunding PMI: accordo storico tra SiamoSoci e BorsadelCredito.it

Il crowdfunding in Italia sta facendo passi da gigante. L’ultimo step degno di nota è l’accordo siglato tra BorsadelCredito.it, l’operatore di peer-to-peer lending per le PMI, e SiamoSoci, proprietaria di MamaCrowd e che aiuta le aziende nella raccolta di capitali tramite finanziamenti alternativi.

Si tratta di una partnership cruciale in quanto genererà un punto di accesso ai finanziamenti alternativi per piccole e medie imprese unico nel nostro paese. Queste saranno aiutate e supportate nel disegno di una strategia di reperimento dei capitali necessari all’implementazione dei propri piani di sviluppo. Le aziende che hanno ottenuto un prestito tramite BorsadelCredito.it godranno di una procedura semplificata per accedere a una campagna con SiamoSoci su MamaCrowd, una delle top piattaforme di equity crowdfunding attive in Italia. Viceversa, le società che già hanno fatto ricorso al portale di SiamoSoci avranno un ingresso preferenziale per un prestito con BorsadelCredito.it.

Perché questo accordo

L’intesa è nata per rispondere a una reale esigenza del mercato. Il Fintech infatti può risolvere concretamente il problema delle PMI, che hanno spesso difficoltà a trovare i finanziamenti necessari per capitalizzarsi e attrarre nuovi azionisti; da parte loro gli investitori sono più propensi a finanziare aziende che dimostrano di sapersi finanziare anche attraverso il debito. Il servizio congiunto di SiamoSoci e BorsadelCredito viene incontro a queste due necessità, senza costi aggiuntivi e in tempi molto rapidi.

“Questa partnership permette a BorsadelCredito.it di ampliare il bacino d’azione, arrivando ad aziende strutturate con altissima visibilità e trasparenza, con un buon livello di patrimonializzazione, e molto innovative. Insomma una serie di caratteristiche ottimali per l’accesso al prodotto offerto da BorsadelCredito.it, sia in fase di crowdfunding sia in fase successiva,” ha detto Antonio Lafiosca, fondatore e COO di BorsadelCredito.it.

Dario Giudici, presidente di SiamoSoci, aggiunge: “I mezzi messi a disposizione da SiamoSoci e BorsadelCredito.it rappresentano un sistema nuovo e unico per startup, PMI e imprenditori che portano sul mercato italiano ed internazionale tecnologie e business all’avanguardia. Grazie a questo accordo intendiamo sostenere concretamente l’innovazione del nostro Paese, proponendo all’imprenditoria italiana strumenti efficaci di accesso al mercato dei capitali”.

Secondo i dati di P2P Lending Italia, a fine giugno 2018 il volume dei Prestiti alle Imprese è pari a 57,3 milioni di euro, e si registra un tasso di crescita del 300%.

A inizio luglio 2018, secondo l’Osservatorio sul Crowdfunding del PoliMi, dall’introduzione del regolamento Consob, il capitale di rischio raccolto ammonta a 33,27 milioni di euro, di cui 14,25 imputabili ai soli primi sei mesi dell’anno in corso, che si annuncia come un anno di crescita esponenziale (in tutto il 2017 sono stati raccolti 11,58 milioni di euro). Per quanto riguarda il lending crowdfunding, il comparto solo nell’ultimo anno ha registrato un giro d’affari pari a 132,3 milioni di euro, cifra raddoppiata rispetto all’anno passato.

Come funziona per le aziende

Le PMI che ottengono la validazione a un prestito da BorsadelCredito e abbiano poi necessità di sviluppo ad esempio per finanziare investimenti in ricerca e sviluppo tramite equity, dopo aver alimentato il circolante attraverso il lending, potranno essere segnalate alla piattaforma di SiamoSoci per dare il via alla campagna di equity crowdfunding. Il soggetto richiedente avrà un accesso agevolato, in quanto beneficerà dal giudizio già assegnato al merito di credito dal portale di marketplace lending. Dall’altro lato, le società che avviano una campagna di crowdfunding e intendano richiedere un prestito con BorsadelCredito.it potranno utilizzare la due diligence fatta da Mamacrowd, e la potenziale validazione ottenuta dal mercato degli investitori, per migliorare il proprio rating prima della valutazione di BorsadelCredito.it.

Ci sono però dei requisiti da rispettare. Per BorsadelCredito.it le PMI sono eleggibili se hanno un fatturato di almeno 50.000 euro, un minimo di 12 mesi di attività e nessuna pregiudizievole grave. Per poter avviare una campagna di crowdfunding con SiamoSoci, invece, le imprese devono rispettare i requisiti normati da Consob e superare la due diligence del comitato di valutazione di Mamacrowd.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Crowdfunding

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.