Covid: l’India è in crisi, ma in Cina la “prendono in giro” con un post

Giorgia Bonamoneta

03/05/2021

25/08/2021 - 10:48

condividi

Indignazione sul social cinese Weibo per la foto di confronto tra Cina e India postata dall’account ufficiale del Partito Comunista cinese. “Come si accede un fuoco” recita il commento, mentre la foto mostra le pire crematorie a cielo aperto delle conseguenze della crisi sanitaria in India.

Un account legato al Partito Comunista della Repubblica Popolare cinese ha caricato su Weibo, social media cinese, una foto confronto tra Cina e India.

Dal lato della Cina la foto del lancio del primo modulo della stazione spaziale cinese, denominata Palazzo celeste; sull’altro lato, per l’India, la foto di alcuni roghi di cremazione per le strade con i medici impegnati intorno.

Il confronto è prima di tutto offensivo, ma anche infelice alla luce dei fatti scoperti oggi: parte del razzo cinese è in caduta libera verso la Terra e impatterà, probabilmente, in Italia.

Post cinese contro l’India
Partenza del razzo cinese lo scorso 29 aprile in confronto ai roghi crematori per le strade in India. La descrizione recita “Come si accende il fuoco in Cina e come si accende il fuoco in India”.

La Cina elimina il post, ma la battuta infelice resta

Non è bastato cancellare il post su Weibo, la battuta infelice sotto forma di meme è stata salvata e condivisa in rete.

Il post, ricordiamo, era stato pubblicato dall’account ufficiale di Weibo del Partito Comunista cinese. La foto confronto è comparsa il giorno dopo il messaggio di condoglianze inviato dal Presidente cinese Xi Jinping al primo ministro indiano Narendra Modi per l’aggravarsi dell’emergenza sanitaria e umanitaria in India.

Il post è stato immediatamente rimosso, ma in rete si possono trovare gli screenshot della foto e del commento postati su Weibo. Secondo l’editrice di What’s on Weibo, sito che tratta le tendenze del social cinese, la foto non aveva il consenso del partito, altrimenti non sarebbe stata rimossa con quella velocità.

Oltretutto la Cina si è offerta di fornire assistenza al Paese e di aiutare l’India ad affrontare la carenza di ossigeno e l’aumento dei casi.

Fuoco a confronto: umorismo macabro

Nella foto di confronto si può vedere da un lato il lancio del 29 aprile della Lunga Marcia, il razzo che trasportava in orbita il primo modulo della stazione spaziale cinese (Palazzo Celeste); sull’altro lato la foto è quella delle pire crematorie a cielo aperto in India, dove la situazione d’emergenza non è ancora rientrata.

Insieme alla foto l’account del Partito Comunista ha postato un commento: “Come si accende il fuoco in Cina e come si accende il fuoco in India”.

Si tratta di satira politica? In India la crisi sanitaria e umanitaria sembra non avere fine. Il Paese continua a registrare 300-350 mila contagi al giorno, nelle ultime ventiquattr’ore ci sono stati ulteriori 368.147 contagi. Dal 19 aprile al 2 maggio i casi di positività totali riscontrati sono stati 4.863.712.

Nello stesso periodo i decessi hanno superato le 40 mila unità, a un ritmo di 3 mila vite stroncate al giorno.

Questi dati la Cina li conosce molto bene, tanto che pochi giorni fa l’ambasciatore cinese in India, Sun Weidong, ha confermato il sostegno all’India nella lotta contro il coronavirus. Le aziende cinesi di attrezzature mediche stanno preparando e inviando oltre 25 mila concentratori di ossigeno, ma sono previste anche dosi di vaccino.

Il caso risolto: foto rimossa

Una volta caricata in rete una foto, un’informazione, un video quella diventa del web. Questo vale anche per l’account ufficiale del Partito Comunista cinese. Internet è per sempre e a nulla è servita la rimozione immediata del post.

Sotto la foto che confrontava “come accendere un fuoco” nei due Paesi non sono mancate numerose critiche. La foto è stata salvata e condivisa in rete prima della rimozione, scatenando l’effetto indignazione in tutto il mondo.

Dopo la dichiarazione di sostegno da parte della Cina nei confronti dell’India, il post appare più come lo scherzo di un singolo. Soprattutto alla luce dei rapporti commerciali tra i due Paesi e l’impegno cinese nel risolvere la crisi sanitaria nel continente asiatico.

Si aspetta una dichiarazione di Xi Jinping, ma gli esperti di politica internazionale sono convinti che non ci sarà alcun messaggio da parte del Presidente cinese nel merito della foto.

Argomenti

# India

Iscriviti a Money.it