Covid Hotel, cosa sono e dove sono? La mappa Regione per Regione

Cosa sono e dove sono in Italia dei Covid Hotel, gli alberghi che ospitano le persone positive al coronavirus lontani dalla propria abitazione e con sintomi lievi o assenti?

Covid Hotel, cosa sono e dove sono? La mappa Regione per Regione

Nascono in Italia i Covid Hotel, ovvero alberghi che mettono a disposizione delle persone positive al coronavirus le loro camere per chi si trova in isolamento domiciliare distante dalla propria abitazione e i pazienti senza più sintomi (o con sintomi lievi) ma ancora non negativizzati.

Questo è il piano messo a punto dal Governo in collaborazione con Federalberghi, per non intasare i posti letto negli ospedali sotto stress durante la pandemia con persone che necessitano di assistenza minima.

Una soluzione che permetterebbe anche di garantire agli alberghi alcune entrate, seppur modeste, per sopperire al difficile momento economico che si trovano ad affrontare.

Covid Hotel, cosa sono?

Come dichiarato dal ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, a erogare l’indennizzo ai proprietari delle strutture messe a disposizione sarà lo Stato, mentre le Regioni si occuperanno di ingaggiare il personale.

A dirigere il piano dei Covid Hotel è il commissario per l’emergenza coronavirus Domenico Arcuri, al quale è affidato il compito di individuare tutti gli alberghi che possono essere utilizzati a questo scopo.

Andiamo a scoprire quali sono quindi i Covid Hotel e quante sono le stanze e i posti letto totali disponibili al momento nelle province delle Regioni d’Italia.

Covid Hotel: la mappa in Italia Regione per Regione

  • Abruzzo: Case di Roio (L’Aquila), 24 appartamenti
  • Campania: Ospedale del mare (Napoli), 84 stanze
  • Lazio: Sheraton Hotel, Pineta Palace Hotel, Villa Primavera, San Bernardo, Urban Garden Hotel, Hotel Alba (Roma); Excelsior (Latina), 800 posti letto
  • Lombardia: Hotel Astoria, residenza Adriano (Milano); Alpa Hotel (Lodi); Hotel Antico Borgo La Muratella (Bergamo), 246 tra stanze, appartamenti e posti letto
  • Marche: Hotel Atlantic (Ancona); Hotel Recina (Macerata), 104 posti letto
  • Piemonte: Hotel Bologna (Torino), 40 stanze
  • Puglia: Hotel Zenit (Lecce); Eden (Brindisi); Bari; Foggia, oltre 185 tra stanze e posti letto
  • Sardegna: Hotel Mistral (Oristano); MontiRuju (Sassari), 122 posti letto
  • Sicilia: San Paolo Palace (Palermo), Madonna degli Ulivi, King’s House (Catania); Villa San Giovanni (Trapani), 264 posti letto
  • Toscana: Hotel Caravaggio (Firenze); Hotel Datini (Prato); Hotel Terme Pellegrini (Pistoia), 31 hotel totali e 937 stanze
  • Umbria: Hotel Melody, Villa Muzi (Perugia), 75 stanze

Come si può osservare mancano ancora all’appello alcune Regioni. In alcuni di questi casi, si attende la scadenza dei bandi per assegnare i vincitori e verificare che le strutture siano idonee nel garantire questo genere di assistenza e di servizi.

In altre, invece, non si hanno notizie precise sulla situazione e su quali siano le prossime azioni da compiere per garantire un servizio uniforme a livello nazionale.

Mentre alcuni dei territori citati nell’elenco hanno potenzialmente ulteriori stanze e posti letto, da attivare in caso le strutture già adibite si riempiano di almeno il 75% della propria disponibilità.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories