Coronavirus, quanti soldi dai politici italiani? Chi sta donando di più

Quanti soldi hanno donato i politici e i partiti italiani per l’emergenza coronavirus? Dalla Lega a Fratelli D’Italia, passando per M5S e PD, ecco chi è sceso in campo e ha dato di più.

Con l’Italia da settimane in piena emergenza coronavirus e la pandemia che ormai si sta drammaticamente diffondendo in tutto il mondo, in parallelo è partita anche una sorta di gara di solidarietà per aiutare le strutture ospedaliere e la Protezione Civile a fronteggiare la diffusione del virus.

Anche la politica italiana naturalmente sta facendo la propria parte, con tutti i partiti che hanno messo in atto delle raccolte fondi oppure hanno scelto di devolvere una parte del loro stipendio alla causa.

Dalla Lega fino al Movimento 5 Stelle passando poi per il Partito Democratico e Fratelli d’Italia, senza dimenticare i gesti personali come quello di Silvio Berlusconi, ecco quanto stanno donando i partiti per aiutare a far fronte all’emergenza coronavirus.

Emergenza coronavirus, quanti soldi dai partiti politici?

È un sistema politico in fermento quello cui stiamo assistendo in questi giorni. Molti partiti stanno cercando di tendere una mano alle istituzioni e alle organizzazioni impegnate nella lotta al coronavirus effettuando donazioni. Il momento è particolarmente complicato e la politica ha deciso di non rimanere immobile. Ma si sta facendo abbastanza oppure si tratta delle solite azioni di facciata?

Il Movimento 5 Stelle ha donato i 3 milioni di euro derivanti dai tagli agli stipendi alla Protezione Civile mentre il Partito Democratico, attraverso i capigruppo Delrio e Marcucci, ha avviato una sottoscrizione dei parlamentari con donazioni a partire da 1.000 euro. Una cifra complessiva che quindi ha già raggiunto e superato i 100.000 euro.

Per quanto riguarda invece la Lega ogni parlamentare metterà a disposizione 1.000 euro, come annunciato dallo stesso Matteo Salvini sui suoi canali social. quando sul territorio già è stato fatto tanto. I consiglieri provinciali della Lega del Trentino ad esempio hanno donato 5.000 euro ognuno. Fratelli d’Italia, partito di Giorgia Meloni, devolverà l’indennità parlamentare di marzo, come annunciato via Twitter.

Berlusconi tra i politici che hanno donato di più

Non saranno solamente i partiti politici a dare una mano a Protezione Civile e alle strutture sanitarie. Già da tempo dal Parlamento vengono inviati soldi o materiali, specie a favore dei sanitari in prima linea.

Inizialmente dal presidente della Camera, Roberto Fico, era stata proposta una vera e propria raccolta parlamentare. Tuttavia l’opzione è stata prontamente accantonata viste le tante iniziative messe già in campo in autonomia dai vari gruppi. La Camera quindi verserà i risparmi del bilancio sul conto corrente della Protezione Civile.

Tante anche le iniziative personali, come ad esempio quella di Silvio Berlusconi o quella di Antonio Tajani. Il primo è tra i politici che ha donato di più, nonostante in molti lo abbiano criticato per la sua fuga a Nizza.

Solo una settimana fa, attraverso una nota di Forza Italia, aveva comunicato la messa a disposizione 10 milioni di euro per la Regione Lombardia al fine di contribuire alla realizzazione del “reparto di 400 posti di terapia intensiva alla fiera di Milano”.

Antonio Tajani invece ha deciso di devolvere la sua indennità da parlamentare europeo del mese di marzo alla città di Fondi alla quale è “legato da molti anni”.

Iscriviti alla newsletter

Coronavirus, quanti soldi dai politici italiani? Chi sta donando di più

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories