Coronavirus e pacchi dalla Cina: è pericoloso comprare su Wish e AliExpress?

Il Coronavirus può viaggiare e arrivare a noi nei pacchi spediti dalla Cina via Wish, AliExpress, Gearbest: è sicuro o ci sono pericoli? Proviamo a fare chiarezza.

Coronavirus e pacchi dalla Cina: è pericoloso comprare su Wish e AliExpress?

L’allarme Coronavirus arriva anche sui pacchi spediti dalla Cina e sulle spedizioni online, ma c’è davvero da preoccuparsi? Sono tantissimi gli utenti che nelle ultime ore si chiedono: è pericoloso acquistare tramite Wish, AliExpress, Gearbest e altri e-commerce che spediscono i proprio ordini dalla Cina?

Chi ha effettuato un ordine attraverso queste popolari piattaforme ora teme l’arrivo del Coronavirus attraverso i pacchi del proprio ordine: un’ipotesi che sta infiammando la mente di tantissimi utenti che, preoccupati per acquisiti magari effettuati settimane prima dell’allarme contagio, ora guardano con diversa preoccupazione alla questione.

AliExpress o Wish possono essere pericolosi ed espandere la trasmissione del Coronavirus? Anche se i dubbi circa questa nuova malattia sono molti, escludere con fermezza questa possibilità è abbastanza semplice. Ecco perché.

Leggi anche Coronavirus: i cibi più pericolosi

Coronavirus: pacchi da AliExpress e Wish pericolosi per il contagio?

Internet è spesso terreno fertile di discussioni circa dubbi sanitari, consulenze spesso alimentati attraverso social network e forum online capaci di diffondere voci infondate e vere e proprie fake news.

Il dubbio sulla diffusione del Coronavirus attraverso i pacchi spediti dalla Cina resta però consistente, tanto da richiedere l’intervento diretto del CDC (Centers for Disease Control and Prevention).

La risposta ai dubbi circa questo tipo di diffusione, che verrebbe in caso veicolata da ordini da AliExpress, Wish e Gearbest (ma non solo), arriva direttamente all’interno delle FAQ relative all’approfondimento dedicato dal CDC al virus:

“La famiglia dei Coronavirus, da cui deriva il 2019-nCoV, è ancora oggetto di indagine scientifica e molto c’è ancora da sapere su come si diffonda. I casi precedenti di Coronavirus, responsabili di infezioni molto gravi che hanno colpito persone come la MERS e la SARS, vedevano entrambe la loro origine nei pipistrelli (sebbene il nuovo Coronavirus sia più vicino alla SARS che alla MERS).

Al momento è difficile capire se questo virus si comporterà come fecero in passato la SARS e la MERS, ma è possibile fare riferimento a questi per orientarci su eventuali dubbi. I Coronavirus difficilmente riescono a sopravvivere sulle superfici e di conseguenza il rischio di diffusione tramite prodotti e imballaggi che solitamente vengono spediti per giorni e settimane a temperatura ambiente è molto basso.”

Coronavirus e pacchi dalla Cina: trasmettono il virus?

Rischio contagio quindi? Sembrerebbe di no, anche se le posizione del CDC (che ritiene le probabilità di contagio basse) non manca di sottolineare come questa nuova minaccia virale sia ancora un sorvegliato speciale. A favore di questa affermazione l’assenza di casi di infezione avvenuti tramite il contatto tra pazienti e merci importate dal mercato cinese.

Di posizione decisamente più netta Christian Lindmeier, portavoce dell’OMS che a margine di una conferenza a Ginevra ha affermato l’esclusione di questa possibilità: ricevere pacchi dalla Cina non comporta alcun rischio di contagio, sempre facendo riferimento alla sopravvivenza del virus sulle superfici che non potrebbe sopravvivere alle lunghe tratte a cui sono solitamente soggetti questi pacchi.

Insomma, potete continuare a ordinare tranquilli: ricevere i vostri pacchi da Wish o AliExpress non vi esporrà ad alcun tipo di pericolo.

Ti potrebbe interessare Coronavirus: la mascherina usa e getta protegge davvero?

Iscriviti alla newsletter

Money Stories